Igiene del coniglio: come farlo diventare ordinato

Il coniglio è generalmente un animale estremamente pulito: vediamo come mantenerlo tale.

Una delle lamentele più frequenti riguardo i coniglietti sono palline e pipì in giro. Prima di tutto diciamo che un coniglio sterilizzato è sia molto più ordinato, sia molto meno odoroso, sia non è preda degli ormoni quindi è più calmo: va da sè che sarà molto più semplice insegnargli a fare tutti i bisognini in una lettiera appositamente preparata.

Se è la prima volta che il coniglio entra in casa è bene iniziare a dargli una stanza. Preparate un angolo ben preciso con la lettiera (formata da un fondo in pellet e una superficie in abbondante fieno), accanto ponete la ciotola dell'acqua e abbondanti verdure. Il coniglio identificherà subito che quello è il posto in cui si mangia e si spallina, inoltre la lettiera con il fieno è ahimè la più similare riproduzione dell'erba in cui in natura farebbe i suoi bisogni. Molti suggeriscono di chiudere il coniglio in gabbia per obbligarlo a fare i bisogni solo in quel punto: personalmente sono contraria. Il coniglio in gabbia non si può vedere: magari diventa più ordinato, ma di umore assolutamente depresso poichè non può correre e saltare tutta la notte, momento in cui è più attivo.

Quando il coniglio sarà in una stanza, all'inizio marcherà inevitabilmente tutto dichiarando gli oggetti sua proprietà, poi piano piano andrà a ridimensionarsi e limitarsi esclusivamente alla zona lettiera/pappe. A quel punto potrete aprire altri spazi, infine l'intera casa (messa in sicurezza!). È logico e normale che, per un dispetto, perché in quel momento gli scappa e non fa in tempo a tornare alla lettiera etc etc, qualcosa fuori potrà sempre esserci.

Diciamo che se volete una casa perennemente perfetta e in ordine, senza mai un pelo a terra o un filo di fieno in giro, direi che il coniglio non è un animale che fa per voi. Come tutti gli animali, un po' sporca: a questo dovete pensare responsabilmente PRIMA di prenderlo.

  • shares
  • Mail