Parassiti esterni nel furetto: dagli acari nell’orecchio alle pulci

Altro argomento che causa un intenso prurito: oggi andiamo a parlare dei principali parassiti esterni che infestano i nostri furetti, soprattutto acari dell’orecchio, pulci e rogna sarcoptica.

Furetto beve

Anche i nostri adorati furetti possono prendere dei parassiti esterni. Se è vero che rispetto ai cani e ai gatti tendono a vivere una vita decisamente più domestica, è anche vero che pure loro possono prendere pulci e zecche. A dire il vero queste ultime di meno, anche se può capitare portandoli a spasso e lasciandoli nel prato, se non debitamente protetti dagli antiparassitari esterni, che possano riempirsi comunque di zecche. E adesso andiamo a vedere uno per uno i parassiti esterni del furetto.

Acari dell’orecchio

I furetti sono grandi amici degli acari delle orecchie: ci vanno a nozze con l’Otodectes cynotis. Non dico tutti, ma quasi tutti i furetti presentano chi più chi meno gli acari dall’orecchio. Anzi, a causa della forte diffusione di questi parassiti nei furetti qualcuno nei tempi passati aveva anche pensato che potessero essere dei commensali, anche perché è vero che come nei cani e nei gatti l’otoacariasi nel furetto causa la produzione di abbondante cerume, però tendenzialmente non hanno il prurito intenso che vediamo in cani e gatti e che li porta a scorticarsi le orecchie.

La diagnosi è semplice: si basa sulla visita clinica dal veterinario e sull’esame microscopico a fresco del cerume. Una volta confermata la presenza dei parassiti si può provvedere alla cura in due modi: o applicando delle gocce da gatti nelle orecchie, manovra spesso difficoltosa soprattutto con furetti non collaborativi o applicare dei prodotti spot on da gatti a base di selamectina una volta al mese, soluzione decisamente più pratica e che permette anche di prevenire la filariosi.

Pulci e zecche












brightcove.createExperiences();

In realtà è raro che i furetti prendano le zecche, a meno che non escano nel nostro praticello e che questo sia infestato dalle suddette. E’ molto più facile che vengano infestati dalle pulci, specie se stanno a contatto con cani e gatti che non vengono adeguatamente protetti contro le pulci mensilmente.

Se il furetto ha le pulci, lo si può trattare con gli stessi prodotti a base di imidacloprid o fipronil che si usano per i gatti, opportunamente dosati visto e considerato il peso del furetto. Mai invece applicare i collari antipulci ai furetti, in quanto da una parte potrebbe causare un avvelenamento e dall’altra potrebbero ingoiarlo provocando un blocco intestinale con ostruzione sindrome da corpo estraneo.

Va da sé che se ho un furetto infestato da pulci, oltre a ripulire per bene tutta la casa, dovrò trattare contestualmente anche cani e gatti conviventi.

Rogna sarcoptica












brightcove.createExperiences();


Anche i furetti possono prendere la rogna sarcoptica causata dall’acaro Sarcoptes scabiei. La forma classica di presentazione della rogna sarcoptica nel furetto è quella della pododermatite, cioè una brutta infiammazione delle zampe con formazione di croste. Assai più raramente possiamo avere un coinvolgimento di faccia, orecchie, addome o corpo in generale.

La terapia prevede la somministrazione di ivermectina o dell’Advocate per cani e gatti, attualmente forse l’unico registrato anche per furetti. Si intende sempre opportunamente dosato per il peso del furetto, di molto inferiore anche solo a un gatto.

La dottoressa veterinaria Manuela risponderà volentieri ai vostri commenti o alle domande che vorrete farle direttamente per email o sulla pagina Facebook di Petsblog. Queste informazioni non sostituiscono in nessun caso una visita veterinaria.

Foto | Jreed

  • shares
  • Mail