Il tuo cane si nasconde spesso? Ecco da cosa potrebbe dipendere

Avete un cane che si nasconde spesso? Oppure un cane che improvvisamente comincia a nascondersi ovunque? Ecco da cosa potrebbe essere causato.

Bulldog inglese

Talvolta capita di sentire proprietari preoccupati perché il loro cane si nasconde spesso e volentieri. Magari va sotto un tavolo, in una stanza particolare, si mette sotto la macchina: col passare del tempo si impara a riconoscere quali sono i nascondigli da lui considerati più sicuri. Altre volte invece capita che all’improvviso un cane cominci a nascondersi: non l’ha mai fatto prima, ma di punto in bianco diventa un mago del nascondino. Scopriamo come mai.

Perché il cane si nasconde

Perché il cane si nasconde? Di solito la causa è un tentativo di sfuggire a una situazione dal cane percepita come spiacevole, si tratta normalmente di un comportamento di fuga in cui il cane cerca di evitare qualcosa che lo mette a disagio o che gli provoca paura. Tendenzialmente il cane si nasconde perché ha paura di qualcosa, fino ad arrivare ad una fobia vera e propria. Magari un giorno ha sentito un rumore forte, la sua prima reazione è stata quella di infilarsi sotto il tavolo, inconsciamente noi abbiamo avallato questa sua scelta accarezzandolo perché lo vedevamo impaurito ed ecco che al secondo rumore forte il cane ha ormai imparato che un modo per tenere a bada la sua paura è quella di nascondersi.

Spesso capita in cani traumatizzati, provenienti dal canile o che hanno cambiato più e più volte casa: nessuno ha mai pensato di rieducarli a non avere paura, magari qualcuno ci ha provato, ma ha umanizzato troppo il cane ed ha finito per intensificare ancora di più questo comportamento. A volte però può capitare che il cane diventi fobico con il passare del tempo, mentre bisogna fare anche un’altra piccola considerazione. Gli animali in generale quando si sentono poco bene, tendono ad isolarsi dal loro branco e a nascondersi. Quindi anche una malattia con sintomi poco evidenti o nelle fasi iniziali potrebbe spingere il cane a nascondersi.

Se è vero che il nascondersi diventa una reazione di difesa e sopravvivenza del cane, quando lo fa in maniera eccessiva o continuativamente, ebbene, sarebbe ora di porvi rimedio. Non è bello per il cane vivere in un costante stato di ansietà, anche perché in genere le fobie col passare del tempo aumentano e si rinforzano, non passano da sole.

Cosa fare

Cosa fare se ho un cane che si nasconde spesso? Come prima cosa segnatevi esattamente nel dettaglio il suo comportamento: prendete nota di qualsiasi evento o rumore fuori dall’ordinario, annotate se lo fa in presenza di alcune persone od oggetti, scrivete esattamente come si comporta, come tiene la coda e le orecchie, più dettagli riuscirete a riportare al vostro veterinario e meglio sarà.

Il passo successivo è quello di portare il cane dal veterinario: tramite una visita ed eventuali accertamenti diagnostici si cercherà di capire se non ci sia qualche malattia occulta alla base del suo comportamento. Escluse tutte le patologie fisiche possibile e immaginabili, ecco che allora potrebbe trattarsi di un problema comportamentale e qui entra in gioco il veterinario comportamentalista il quale cercherà di capire la causa scatenante di questo comportamento e vi spiegherà come fare per correggere la situazione senza intensificare il problema.

Di sicuro vi dirà di non accarezzare un cane impaurito che si nasconde, perché la carezza è un premio, un rinforzo positivo che premia il comportamento di quel momento: accarezzare un cane che ha paura significa dirgli che fa bene ad essere spaventato e che dovrà esserlo sempre di più. Bisogna invece ignorare questi comportamenti, così come se si sa che il cane ha paura dei temporali e dei botti non cominciate ad andare voi stessi in ansia al primo tuono o scoppio di petardo perché il cane si accorgerà della vostra preoccupazione e andrà ancora di più nel panico.

La dottoressa veterinaria Manuela risponderà volentieri ai vostri commenti o alle domande che vorrete farle direttamente per email o sulla pagina Facebook di Petsblog. Queste informazioni non sostituiscono in nessun caso una visita veterinaria.

Foto | Andrewr

  • shares
  • Mail