Gattari da legare: La magnanimità del gattaro

Se c'è una cosa che contraddistingue noi gattari è la magnanimità. Oltre alla modestia, naturalmente.

Sentirete, a volte, gli amanti dei cani manifestare scarsa simpatia verso i gatti. Gli amanti dei gatti, invece, manterranno una certa diplomazia nel parlare delle altre specie. Questo perché siamo serenamente consapevoli della divinità dei nostri beniamini, e la serenità e la sicurezza di stare nel giusto aiutano a convivere con gli altri.

A me i cani piacciono, ma non riesco a trovare punti di contatto con loro: è un po' come guardare programmi sugli sport estremi sapendo che non indosserai mai una tuta alare. Non li capisco, e scappo quando li vedo scodinzolare, perché per me è valida la regola: animale che agita la coda, animale agitato. Li accarezzo nel modo sbagliato, non ne so interpretare i segnali, e ho sempre l'impressione che mi guardino in cagnesco.

Ma, siccome sono magnanima, ho ritenuto giusto che anche i cani avessero la loro festa. A proposito, avete votato il nostro sondaggio per scegliere la data della festa del cane? Ancora no? Ma ve la prendete più comoda di un gatto!

Quando è spuntata l'idea di festeggiare i cani, i "canari" hanno subito precisato che "i gatti avevano non una, ma due feste!" e che "bla blabla blablablabla bla bla". Va bene, facciamolo. In fondo, un cane dedica tutta la propria esistenza al padrone umano, Dio solo sa perché.

arrenditi

Qui a PetsBlog siamo abbastanza equilibrati, quanto a preferenze: io sono la meno diplomatica, mentre gli altri si farebbero uccidere, piuttosto che schierarsi apertamente. Diciamo che, di base, tutti professiamo amore verso gli animali in genere (e ci mancherebbe...). Le nostre veterinarie, Zita e Manuela, sono professionalmente obbligate a non esprimere preferenze nemmeno sotto tortura. Valeria è la nostra cricetara- conigliara. Patrizia ama tutti i pelosi, ma ha avuto una bella gattona nera che ha guarito tutti dall'allergia, dimostrando che il gatto è una divinità e fa miracoli. Simona, pur senza estremismi, è una gattara. Luca e Roberto, pur precisando di sognare un gatto nero il primo e di aver avuto mille animali differenti il secondo, sono "canari". Ma noi li amiamo lo stesso. Anzi, anche di più: quando prenderanno un gatto non ammazzeremo il vitello grasso, ma una pizza la possiamo sempre organizzare. Nel frattempo, votate la vostra data preferita al sondaggio: diamo questa festa ai cani, così i canari smetteranno di lamentarsi. Tanto, noi di feste ne abbiamo due.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail