Perché il gatto dorme nella lettiera?

Vi è mai capitato di avere un gatto che dorme nella lettiera? Da dove origina questo comportamento? Come mai il gatto dorme nella lettiera?

Si potrebbe parlare all’infinito dei posti in cui i gatti amano dormire e sulle loro stranezze. Non paghi di avere mille cucce a disposizione, li troviamo a dormire ovunque: sotto il nostro cuscino, nell’armadio, sulla pila di biancheria pulita e stirata, sotto al letto, nel vaso di fiori, nel lavandino, nel bidet, sotto quella coperta che abbiamo posato sul divano un momento fa, sopra ai libri sulla libreria e via dicendo.

Eppure ogni tanto capita di vedere gatti che di punto in bianco cominciano a dormire nella lettiera. Non si tratta di un comportamento normale, andiamo a vedere perché i gatti lo fanno.

Perché il gatto dorme nella lettiera?


Gatto dorme lettiera

A volte capita di vedere un gatto che dorme nella lettiera. Precisiamo: magari è un’abitudine che quel gatto ha preso fin da piccolo e in questo caso è normale. Di solito lo fanno i gatti che entrano ed escono di casa e che vanno a fare i bisognini fuori: la lettiera rimane sempre pulita e il gatto la usa come cuccia. Quindi se il gatto si è abituato così sin da piccino, non ci dobbiamo preoccupare più di tanto.

Però quando succede che un gatto adulto o anziano, di punto in bianco, comincia a dormire nella lettiera, allora dobbiamo insospettirci. Il gatto normalmente è un animale molto pulito, non ama dormire dove sporca. Se lo fa, dunque, deve esserci un motivo. E dobbiamo anche insospettirci quando un gatto, improvvisamente, comincia a dormire nella lettiera e a sporcare nella sua cuccia: anche questo è un comportamento anomalo.

Se il gatto va a dormire nella lettiera, un motivo c’è. Potremmo essere di fronte ad un gatto anziano, che magari comincia a soffrire di una forma di depressione da involuzione, tipica della vecchiaia. Si tratta di un disturbo comportamentale legato alla senescenza: non solo le articolazioni e il cuore del nostro gatto invecchiano, ma anche il suo cervello. Ecco che allora cambia radicalmente il suo comportamento e potrebbe decidere di dormire nella sua lettiera.

Altro motivo potrebbe essere un gatto che soffre di cistite o che comunque ha dei dolori addominali: magari la lettiera è più fresca e per trovare un po’ di sollievo, dorme su di essa. Talvolta succede nei gatti randagi, non abituati a stare in casa e alla lettiera: per loro è normale dormire dove capita, non riconoscono la cuccia come un punto sicuro, sono più abituati alla sensazione del terriccio e dormono nella lettiera al posto di dormire nella cuccia.

Cosa fare?

Cosa fare se si ha un gatto che dorme nella lettiera? Beh, come dicevamo prima, se l’ha sempre fatto sin da piccino, può essere che gli piaccia dormire su quel substrato. Se invece il gatto ha cambiato improvvisamente atteggiamento, potrebbe essere indice di una patologia: portate il gatto dal veterinario il quale provvederà a visitarlo e a capire quale sia il problema di base.

Un consiglio: se avete un gatto che ha un catetere per un’ostruzione urinaria, che ha una diarrea terribile, che vomita a ripetizione, che sbava tantissimo e va a dormire nella lettiera, cambiate substrato. Questo perché la sabbietta si appiccicherà inevitabilmente alle feci molli o alla bava, si incastrerà nel catetere, si appiccicherà alla cute bagnata e vi creerà dei problemi. In questo caso meglio optare per una traversina o al limite dei giornali.

La dottoressa veterinaria Manuela risponderà volentieri ai vostri commenti o alle domande che vorrete farle direttamente per email o sulla pagina Facebook di Petsblog. Queste informazioni non sostituiscono in nessun caso una visita veterinaria.

Foto | Wolfsavard

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.
  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: