Gattari da legare: Nuovi vicini

Ogni volta che un nuovo vicino di trasferisce vicino a un gattaro, il suddito di Bastet va in ansia.

Come si comporteranno i nuovi inquilini coi gatti? Quando è capitato, sia a me che a mia madre, abbiamo sempre messo in scena la stessa commedia.

Chi per prima si accorgeva della presenza di eventuali affittuari/compratori, avvisava le altre. Poi usciva di corsa in giardino o in cortile, cominciando a fare un appello sterminato e spesso finto di decine e decine di gatti a gran voce. Allo sguardo perplesso dei possibili vicini, con aria candida, dichiarava: "Buongiorno! Ah, siete venuti a vedere la casa? Attenti a non lasciare gatti chiusi nell'appartamento. Sa, sono tantissimi e abituati e fare i comodi loro. Noi li adoriamo. Sono una colonia, quindi tutelati per legge". E poi ripartiva con l'appello: "Fufi, dove sei? Guarda che mi sono accorta che hai fatto pipì sulla coperta stesa ad asciugare (bugia)!".

Lo scopo è naturalmente terrorizzare la gente sottolineando l'eventuale reato in caso di maltrattamenti. Il problema è che per noi "maltrattamento" è anche rimproverare un gatto, se è un estraneo a farlo. Come con i figli: se li rimproveriamo noi va tutto bene, ma se un altro si azzarda... Quindi, in caso di contratto firmato, siamo sempre sul "chi va là", con le orecchie tese e prevenute.

colonia-2

A volte abbiamo avuto belle sorprese, pentendoci soddisfatti dei nostri pregiudizi, a volte abbiamo litigato coi vicini. Ma sempre siamo state lì, a vegliare attente sul benessere dei nostri dolci carcerieri. Per prima cosa vengono loro, e le responsabilità che ci siamo assunte nei loro confronti. La mia proposta, per non complicare la vita a chi vuole comprare o fittare casa, è semplice: negli annunci, assieme a metratura, numero di bagni e presenza di box auto, mettiamo anche "adiacente colonia felina", così almeno ci risparmiamo la pantomima.

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail