Calcoli vescicali nel coniglio: cause, sintomi e terapia

Una patologia molto frequente nei conigli sono i calcoli urinari e la sabbia vescicale: andiamo a vedere cause, sintomi e terapie.

Spesso i nostri conigli soffrono di problemi alla vescica, molto frequentemente assistiamo alla formazione di calcoli di calcio, sabbia vescicale che provocano cistite. Andiamo dunque a vedere le cause (fra cui la somministrazione di cibi eccessivamente ricchi di calcio), i sintomi, la diagnosi e la terapia.

Cause


Coniglio muso

Tutto nasce dal fatto che il metabolismo del calcio del coniglio è diverso da quello del cane o del gatto. Fondamentalmente l’assorbimento del calcio è diretto dall’intestino, il coniglio non ha bisogno della vitamina D (a meno che non sia in carenza di calcio) e ciò significa che tutto il calcio che ingerisce con la dieta viene direttamente assorbito. Quindi se diamo al nostro coniglio cibi troppo ricchi di calcio, ecco che tutto il calcio in più viene eliminato dai reni tramite le urine (nel cane e nel gatto quando succede si riduce l’assorbimento intestinale).

Inoltre consideriamo che il coniglio adulto al giorno ha un fabbisogno di calcio di mezzo grammo, quindi veramente poco. Se dunque iperalimentiamo il coniglio con cibi troppo ricchi di calcio, ecco che si forma la sabbia vescicale o direttamente i calcoli. Quando questi bloccano l’uretra, ecco che il coniglio va in blocco vescicale, emergenza veterinaria.

La sabbia vescicale o ipercalciuria, invece, è un conglomerato di cristalli di calcio che formano una sorta di fanghiglia, lo sludge e che non riesce ad essere eliminato con le urine perché troppo denso. Tutto questo materiale che ristagna nella vescica provoca cistite.

Altro fattore che rende facile per il coniglio sviluppare i calcoli è il fatto che come tutti gli erbivori il pH delle sue urine è basico, cosa che tende a far precipitare i cristalli di calcio e contribuisce alla formazione dei calcoli. Senza dimenticare che anche le cistiti batteriche alzano il pH delle urine, rendendo così più facile la formazione degli uroliti.

Sintomi e diagnosi

I sintomi dei calcoli urinari o della sabbia vescicale nel coniglio sono:


  • difficoltà ad urinare
  • dolore durante la minzione
  • aumento della frequenza dell’urinazione
  • il coniglio smette di urina nella lettiera e la fa ovunque (più del solito diciamo)
  • sangue nelle urine (occhio che le urine dei conigli assumono spesso una colorazione rossastra a causa dei pigmenti vegetali di cui si nutrono)
  • urina densa e collosa
  • dermatite perineale
  • diminuzione dell’appetito
  • abbattimento

In caso di blocco vescicale, il coniglio si atteggia per urinare, ma non produce neanche una goccia o ne fa pochissime. Per quanto riguarda la diagnosi di calcoli, si associa alla visita clinica anche l’esame delle urine e una radiografia/ecografia.

Terapia

Fondamentalmente la terapia dei calcoli di calcio nel coniglio è la chirurgia: devono essere asportati in quanto questo tipo di calcolo (anche nel cane e nel gatto) non si scioglie con la dieta o con la terapia medica. Mai dare acidificanti urinari al coniglio, si altera il pH del metabolismo causando gravi patologie. Per quanto riguarda la terapia della sabbia vescicale, dopo aver sedato il coniglio si cerca di spremere la vescica piano piano in modo da far uscire tutta la fanghiglia vescicale. Poi si prosegue la terapia con la reidratazione e si cerca di fornire al coniglio più acqua da bere.

Si provvede ovviamente a somministrare appositi antibiotici per conigli, in modo da ridurre le infezioni. E si corregge la dieta, eliminando verdure e erbe troppo ricche di calcio, come l’erba medica, il tarassaco e il cavolo marino.

La dottoressa veterinaria Manuela risponderà volentieri ai vostri commenti o alle domande che vorrete farle direttamente per email o sulla pagina Facebook di Petsblog. Queste informazioni non sostituiscono in nessun caso una visita veterinaria.

Foto | Tangi_bertin

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.
  • shares
  • Mail