Come ampliare la gabbia del mio criceto: consigli pratici

Il classico box in plastica dura è la soluzione a tutti i mali delle minigabbie vendute in commercio: non è infatti raro che una persona non ancora perfettamente informata entri in un negozio, si faccia commuovere da due occhioni imploranti che ti guardano da una teca... e acquisti( ahimè...e non ADOTTI) un cricetino. E' raro che nei negozi ci siano gabbie di dimensione adeguata a meno che non vengano addirittura definite conigliere( come se il coniglio vivesse in gabbia...) nè ovviamente l'utente medio è informato riguardo cosa acquistare, inoltre il criceto ci sembra così piccino, dunque una minigabbia può "andare bene".

L'utente torna a casa e si rende conto che dopo poco tempo il criceto diventa isterico, morde le sbarre, morde anche la persona etc etc. Se consideriamo che il criceto è un animaletto in grado di percorrere 5 km a notte( sì, avete capito bene) va da sè che bisogna assolutamente trovare un metodo per fare di modo tale che si sfoghi e abbia libertà di movimento.

Il rimedio più semplice, facile ed economico è il classico box in plastica che può essere utilizzato in svariati modi. Può diventare esso stesso l'habitat principale per il cricetino, così come da video, o può essere una specie di supporto per la minigabbia che avete già. Box e gabbia possono essere uniti con dei tubi di plastica dura, così che il criceto abbia un'area cibo e ruota, e un'area più vasta di scavi e giochi. E' per esempio molto bello mettere dei tubi sommersi di lettiera, di modo tale che il cricetino possa ricrearsi una sorta di "ambiente naturale" in cui sommergere le riserve di cibo, scavare, nascondersi o infilarsi nei tubi e creare tunnel.

Il rimedio è in assoluto il più economico: se invece parliamo di pulizie, diciamo che svuotare un intero box è un pochino impegnativo, e io consiglio di acquistare una bella palettina per facilitare le cose. Il box può poi essere sciacquato con acqua bollente e amuchina( il criceto nel frattempo va messo in un trasportino!) o acqua e aceto. Evitate i detersivi chimici, qualsiasi rimasuglio può essere molto pericoloso!

  • shares
  • Mail