Gattari da legare: La gattara dal naso sensibile

In un film del 1979, Barbra Streisand interpreta la proprietaria di un'importante azienda di profumi, che ha fatto fortuna grazie al suo (proverbiale) naso.

Bene, io non ho proprio il naso di Barbra Streisand ma sono poco al di sotto. Non sono diventata una magnate dell'industria ma, in compenso, se c'è un cattivo odore nel raggio di 10 metri lo intercetto e lo identifico. Quando apro il frigorifero e inizio ad annusare l'aria come un segugio, mia madre dice "eccola...". Non posso farci nulla, non è una cosa divertente ma si rivela spesso utile con i gatti.

Se è entrato qualche gatto maschio e ha spruzzato in giro, comincio a girare col naso per aria finché non trovo il corpo del reato. In casa ci sono tre gatti "residenti", quindi la lettiera viene cambiata spesso e pulita più di una volta al giorno. Nonostante ciò, il mio naso è sempre pronto ad attivarsi, mio malgrado. Ma la cosa davvero nauseabonda è il cibo per gatti.

A parte l'umido, il cui tanfo sento per ore, anche dopo che è stato consumato e dopo che la stanza è stata arieggiata, detesto anche l'odore dei croccantini. Naturalmente non tutti i croccantini sono uguali, alcuni puzzano di più e alcuni di meno, ma mi disgustano tutti allo stesso modo. Alcuni tipi di cibo secco, soprattutto quelli "specialistici" per alcuni problemi di salute, ti accolgono con un sinistro e poco minaccioso odore di materie plastiche, ma non mi lascio imbrogliare: due minuti nella ciotola e comincio a stare male per la nausea. Durante la gravidanza, mia sorella mi disse: "di sicuro non ti sei accorta di essere incinta a causa delle nausee". Sono una donna nauseata a prescindere.

gatto-naso

Come faccio a essere gattara? Non lo so, dev'essere una specie di contrappasso in vita, come un veterinario allergico al pelo degli animali. Anche perché cucinando del cibo fresco il risultato non cambia: l'odore di carne e pesce mi dà ugualmente fastidio. Sono una di quelle che cambiano il filtro della cappa sui fornelli una volta al mese massimo, per intenderci. Il mio Paradiso sarà un luogo popolato di gatti che mangiano insalatine. Insalatine di menta e lavanda.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail