I cani e l'acqua: amano quella del mare, ma temono la vasca. Perché?

Molti cani impazziscono quando vedono l'acqua del mare e stanno ore in acqua. Se, però, proviamo a lavarli nella vaca di casa, scappano terrorizzati. Perché?

Si avvicina la bella stagione e una riflessione nasce spontanea: in estate molti cani si fanno delle belle nuotate al mare, nei laghi, nei fiumi. Alcuni sono letteralmente attratti da queste distese di acqua e si divertono un mondo. Magari sono gli stessi cagnolotti che quando devono fare il bagno in casa, invece, hanno il terrore dell'acqua. Perché alcuni cani amano tantissimo l'acqua del mare (o del lago o del fiume) mentre bisogna “costringerli” a fare il bagno nella vasca di casa?

La situazione tra i due tipi di bagni è molto diversa: in quella “all'aperto” sono loro che decidono di tuffarsi in questa enorme vasca, possono correre in acqua, morderla, divertirsi. A casa, invece, si trovano all'improvviso dentro un contenitore stretto, scivoloso, rumoroso, con l'acqua che cade dal rubinetto aumentando il rumore e poi si trovano cosparsi di shampoo che hanno un profumo che a loro non è che poi piaccia molto (del resto i produttori di shampoo e profumo per cani li creano secondo i nostri gusti - che li compriamo e li paghiamo! – e non secondo i gusti del cane che, tra un aroma agli agrumi e uno al pesce marcio sceglierebbe il secondo...).

Che fare, quindi, per rendere più piacevole l'esperienza del bagno in casa di Fido? Innanzitutto mettete nella vasca dei tappetini antiscivolo e riempitela d'acqua prima di mettervi il cane. Ma, a monte, c'è da fare tutto un lavoro di pazienza: bisogna far capire a Fido che la vasca non è un posto da temere.

I cani e l'acqua: amano quella del mare, ma temono la vasca. Perché?

Quindi, fin da quando il cane è cucciolo, educatelo a vedere la vasca come un posto qualunque di casa: magari prima fatelo avvicinare con un biscotto o una leccornia; poi, in altre occasioni, fatelo solo affacciare sul bordo della vasca e premiatelo. Fatelo entrare nella vasca vuota e giocate con lui o fategli trovare nella vasca una delle sue leccornie preferite. Quando l'amico peloso avrà preso confidenza con la vasca vuota, magari potrete provare con pochissima acqua e, se lui vi entra, fategli mille complimenti. Ricordatevi, infine, di non mandargli lo shampoo negli occhi! E, a proposito di shampoo, cercate di prendere quello più neutro possibile, senza alcun odore.

Piano piano, con pazienza, l'esperienza del bagno a casa sarà più piacevole anche per Fido. Magari la paura non sparirà del tutto, ma probabilmente sarà meno terrorizzato (e, in ogni caso, fare il bagno in mare è più bello per Fido - e non solo per lui! – con tutta la sensazione di libertà e immensità che porta con sé.)

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.

Foto | John Hurd

  • shares
  • Mail