La triste vicenda del cane Lucky

A poche ore dal suo salvataggio, il cane viene rapito

cane randagio

Lucky era stato salvato dopo un orribile maltrattamento. Aveva quattro mesi quando un allevatore di Manfredonia l’aveva legato ad un automobile e trascinato sull'asfalto per alcuni chilometri. La colpa del cucciolo era stata quella di aver infastidito alcuni animali all'interno della proprietà dell'uomo.

L’Enpa di Manfredonia e gli agenti della Polizia di Stato avevano messo in salvo il cane. Il presidente dell'Enpa di Manfredonia, Marco Lupoli, ha raccontato:

Quando sono giunto sul posto ho assistito ad uno spettacolo agghiacciante. Slegato dall'automobile, il cucciolone era stato scaraventato in un fosso adiacente alla sede stradale e se ne stava immobile, rannicchiato su sé stesso con il corpo lacerato dalle ferite. Pensavo fosse morto. Mi sono avvicinato al cane, l'ho accarezzato e lui si è mosso facendomi capire così di essere ancora vivo, benché in preda ad un forte stato di choc. Rincuorato, insieme agli altri volontari mi sono precipitato nella nostra struttura, dove il veterinario ha immediatamente curato le escoriazioni e le ferite da trascinamento. Oggi, siamo più ottimisti: Lucky non solo è fuori pericolo, ma dovrebbe ristabilirsi completamente.

Lucky

A poche ore dal salvataggio, giunge però un’altra terribile notizia: durante la notte Lucky è stato rapito da ignoti. I volontari di Enpa raccontano:

Questa notte ignoti hanno scavalcato la recinzione delle struttura gestita dalla Protezione Animali, sono entrati nel canile sanitario ed hanno rapito il cane, prelevandolo dal box che condivideva con altri due quattro zampe.

L’Enpa ha così commentato l’accaduto:

Le modalità con cui è avvenuta la scomparsa dell'animale non sembrano lasciare alcun dubbio sul fatto che si tratti di un rapimento legato alle indagini sulle terribili violenze di cui è esso stato vittima nei giorni scorsi. Come spiegare altrimenti che oggi l'unico a mancare all'appello in canile era proprio Lucky? E come spiegare che questo sia avvenuto all'indomani della vasta eco che la storia del povero quattro zampe ha avuto in tutto il Paese? L'Ente Nazionale Protezione Animali farà tutto il possibile, anche dal punto di vista legale, per trovare il cucciolone e garantirgli una vita migliore di quella che ha conosciuto nei suoi primi mesi di vita.

Via| ENPA

  • shares
  • Mail