Come capire se il gatto ha la febbre

Come capire se il gatto ha la febbre

Da cosa può capire un proprietario se il gatto ha la febbre?

Spesso arrivano in ambulatorio proprietari convinti che il proprio gatto abbia la febbre, quando in realtà si scopre, visitandolo, che ha tutt’altro. Oppure arrivano proprietari che non capiscono assolutamente cosa abbia il proprio gatto e poi, sempre visitandolo, si scopre che ha un febbrone che supera i 40 di temperatura corporea. Ecco allora qualche indicazione per capire se il gatto ha la febbre, ma ricordatevi: l’unico modo per essere certi che il gatto abbia la febbre è prendendogli la temperatura.

Sintomi di febbre nel gatto

Un gatto con febbre potrebbe manifestare questi sintomi:

  • abbattimento
  • letargia
  • dolorabilità muscolare diffusa
  • anoressia
  • urine molto concentrate

Tipicamente il gatto con febbre alta non si muove, non mangia, se manipolato o preso in braccio miagola infastidito per via del dolore muscolare/articolare causato dalla febbre. Le urine tendono ad essere più concentrate del solito, quindi più cariche sia come odore che come colore. Inoltre, al tatto, un gatto con febbrone appare molto più caldo del solito, è una piccola fornace vivente.

Temperatura corporea normale nel gatto

La temperatura normale del gatto, come quella del cane, si aggira fra i 38 e i 39 gradi. Sotto i 38 gradi si parla di ipotermia, sopra i 39 di febbre. In giornate molto calde, con gatto che magari ha aspettato nel trasportino in una sala d’aspetto o in un’auto un po’ calda, può esserci qualche linea di febbre, non necessariamente sintomatica di febbre vera e propria (si tratta di ipertermia). Idem dicasi per gatti che, durante la visita, si sono agitati e scalmanati come matti, saltando dappertutto: in questi casi la temperatura corporea sarà più alta.

Occhio poi che temperatura sopra i 39-40 non vuole per forza dire solamente febbre: anche l’ipertermia da colpo di calore può causare un aumento della temperatura corporea che non è, però, febbre.

Inoltre 40 di temperatura per i gatti equivalgono ai nostri 40: sempre febbrone è. L’unica differenza è che cani e gatti arrivano più velocemente al febbrone, in quanto partono da una temperatura basale più alta.

Come misurare la temperatura nel gatto?

C’è un unico modo per misurare la temperatura del gatto: il termometro digitale inserito nell’ano. In cani e gatti la temperatura si misura per via rettale. La misurazione tramite termometro da usare nelle orecchie si è dimostrata molto meno precisa. Il problema è che, la maggior parte dei gatti, diventa una iena quando gli viene misurata la temperatura, per cui non è sempre una manovra facile o possibile da eseguire.

Queste informazioni non sostituiscono in nessun caso una visita veterinaria. Ricordiamo che Petsblog non fornisce in nessun caso e per nessun motivo nomi e/o dosaggi di farmaci.

Foto | Pixabay

Seguici anche sui canali social

I Video di Petsblog