Ritrovata l'orsa Gemma, scomparsa dal Parco Nazionale d'Abruzzo a inizio mese

Gemma è un orso bruno marsicano che ama andarsene in giro per le strade di Scanno, in provincia de L'Aquila. Dopo diversi giorni che era scomparsa è stata finalmente ritrovata in ottimo stato di salute.

Finalmente una bella notizia: Gemma, orso bruno marsicano, di cui si erano perse le tracce il 7 luglio scorso, è riapparsa e sta in ottima salute. Quel giorno, infatti, era stato ritrovato il suo collare di localizzazione e tutto faceva pensare al peggio. Invece ora, dopo giorni di affannose ricerche, un gruppo di appassionati, guidati dal veterinario Emino Galante, sono riusciti a trovarla e a girare un piccolo video che dimostra il buono stato di salute dell'animale.

Commenta il dottor Galante:

È in salute e siamo felici che stia bene

Anche noi siamo contenti per il ritrovamento di Gemma e per il fatto che goda di ottima salute e sia libera di muoversi come meglio crede.

Che fine ha fatto Gemma, orsa che si avventura per i paesini dell'Abruzzo?

22 luglio 2014

Scanno è un comune della provincia de L’Aquila, in Abruzzo, con poco meno di duemila abitanti, il cui territorio cade in parte entro i confini del Parco nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise. E proprio questa particolarità l’ha reso un po’ il centro giochi di un’orsa. Sì, avete letto bene: Gemma, raro esemplare di orso bruno marsicano, spesso se ne va in giro per il centro di Scanno cercando qualcosa da mangiare. Questo fatto, però, è anche il motivo per cui diversi abitanti del paese hanno sottoscritto un appello per far sì che Gemma non si avventuri più nelle strade del paesino, visto che provoca danni e rende poco sicure, per gli esseri umani, le vie (è anche vero il contrario, in ogni caso: gli esseri umani in giro per il mondo spesso rendono insicura la vita degli animali non umani, ma questo pare non interessare a molti).

Fatto sta che dopo la petizione Gemma è sparita e in giro c’è preoccupazione, anche da parte di chi ha apposto la firma (siamo maliziosi: un orso che si aggira per il paese è pur sempre un richiamo turistico…). A quanto pare il collare che permette alla forestale di seguire gli spostamenti di Gemma (e di intervenire con pallottole di gomma per allontanarla quando si avvicina al centro abitato) è stato trovato appeso a un albero: non era rotto, dicono gli agenti, e sembra quasi che Gemma se lo sia tolto da sola. Gemma potrebbe essere stata uccisa o potrebbe essersi allontanata per fatti suoi, anche se molti sono gli indizi che farebbero propendere, purtroppo, per la prima opzione.

Gemma, orso marsicano che si avventura per le strade di Scanno, in Abruzzo

Gemma è un animale abitudinario e per questo il fatto che non si veda più in giro fa pensare al peggio. Nonostante la mole e la fama che accompagna gli orsi, Gemma pare che sia innocua, come sottolinea il veterinario Emino Galante:

Gemma è innocua non ha mai aggredito nessuno. Anzi, una volta è stata investita da un'automobilista. Si è trovata più volte a contatto con le persone ma non ha mai dato segnali di violenza. Mai.

La zona viene setacciata palmo dopo palmo per cercare di capire che fine abbia fatto Gemma. Noi ci auguriamo che sia viva e che, saggiamente, abbia deciso di andarsene altrove a vivere, in un posto più tranquillo.

Via | Repubblica

  • shares
  • Mail