Guardare i delfini nel loro ambiente naturale ora è più semplice

Vi piacciono i delfini? non andate nei delfinari ma andate a fare Dolphin Watching!

I delfinari sono spesso delle vere e proprie prigioni per i delfini. Spazi angusti e vasche non idonee agli standard minimi di benessere rendono la loro vita decisamente una tortura. Pensate che per un delfino vivere nella vasca di un delfinario, per quanto grande possa essere, è come per un essere umano passare l'intera esistenza dentro un contenitore largo solamente un metro quadrato... riuscite ad immaginarlo?

Le associazioni Lav, Tethys e Marevivo hanno avuto un'idea davvero meravigliosa. A bordo del motorsailer “Pelagos” organizzeranno nel mare della Liguria una spedizionw di "dolphin watching" per poter permettere di vedere delfini e balene nel loro habitat naturale, senza la costrizione e le violenze imposte dagli esseri umani. Tutto questo avverrà nel Santuario di Pelagos, una zona marina di 87.500 km² che nasce da un accordo tra l’Italia, il Principato di Monaco e la Francia.

Carte IT

«I delfinari presenti in Italia - proseguono - non hanno alcuna funzione educativa né scientifica o di conservazione della specie perché non rispettano queste caratteristiche, obbligatorie per legge, facendo invece mero spettacolo: un inganno che i potenziali visitatori devono conoscere e a cui va messa la parola fine, a tutela degli animali costretti a questa inaccettabile prigionia». I delfini sono mammiferi con fortissimi legami sociali e familiari ed in cattività subiscono una forte deprivazione sociale esasperata dalla difficoltà di comunicare con i compagni a causa del rumore e dell’alterazione che lo spazio chiuso provoca sui loro suoni. Questi animali vivendo in un ambiente artificiale, appaiono “depressi” e il più delle volte sono sottoposti a terapia farmacologica e ormonale».

Quando avremo dettagli più precisi riguardo questa bellissima iniziativa, non mancheremo di farveli conoscere!

130663011_9cb84c1eaa_z

Via|La Stampa
Foto| Flickr

  • shares
  • Mail