Come beve il gatto più educato del mondo

Ogni gatto beve a modo suo. E c'è anche chi lo fa in una maniera un po' insolita

Abbiamo visto che, secondo alcuni studi scientifici, il gatto quando beve sfida praticamente le leggi della fisica perché riesce a non far perdere nemmeno una goccia d’acqua di quella che lappa (non come i cani!) e, di fatto, crea una colonna di acqua che sale dal basso verso l’alto.

Sappiamo benissimo che ogni gatto, poi, ha un suo modo peculiare bere: chi beve dalla ciotola e chi dal rubinetto, per esempio. Poi ci sono delle splendide eccezioni, come quello che vi mostriamo in video, in cui un questo gattino dosa i sorsi, lecca goccia dopo goccia la sua zampina, nemmeno avesse letto il manuale delle buone maniere per gatti, senza bagnare nulla. Senza sporcarsi i baffi, senza bagnarsi il muso, composto e fine.

Come beve il gatto più educato del mondo

Ricordiamoci che, stando alle indicazioni del Dizionario gatto/italiano, il gatto è molto esigente in fatto di acqua. Perché Micio beva, l’acqua deve essere:


  • di suo gusto: il gatto ha papille gustative molto sensibili all'acqua e fa differenza tra l'acqua in bottiglia e quella del rubinetto;

  • né troppo calda né troppo fredda: la temperatura ideale è tra 4 e 10° C;

  • pulita: niente, nemmeno una briciola di cibo, deve sporcare la sua acqua;

  • servita in un contenitore: poco profondo ma molto largo, pulito e inodore, posto distante dalla zuppa e dalle crocchette, in un angolo sicuro dove il gatto possa guardarsi intorno senza rischiare di essere attaccato di sorpresa [naturalmente, se il vostro gatto ama l'acqua del rubinetto, quest'ultimo punto non vale per lui, ndr].

Unica nota stonata del video che vi proponiamo è che ha un titolo assurdo e cioè "Come beve il gatto più stupido del mondo”. Secondo noi, invece, è il più educato. E comunque, lo sappiamo, non esistono gatti stupidi!

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: