Petsblog Animali domestici Le principali attività di un criceto: scopriamo quali sono

Le principali attività di un criceto: scopriamo quali sono

Le principali attività di un criceto: scopriamo quali sono

Non immaginate la mia condanna quotidiana a vedere un video dopo l’altro sui criceti: considerate che di criceti ben tenuti e alimentati correttamente ne vedrò 1 su 100. Il video di cui sopra è un classico esempio di pessima gestione dell’animale che, si vede a occhio, scava furiosamente per il nervosismo. Questo perchè il criceto non ha una enorme panoramica di passatempi, ma quelle poche cose he ama fare, gli devono essere permesse.

Prima di tutto deve avere spazio: voi preferireste vivere in una casa di 100 metri quadri, o in un ascensore? La risposta mi sembra a dir poco scontata: cestiniamo le minigabbie che vediamo in giro e diamo spazio al criceto per correre! Attenzione: il criceto NON è un arrampicatore, quindi non ha bisogno di gabbie alte, ma ha bisogno di gabbie grosse in senso orizzontale!

Il criceto scava, ma non come quello nel video, ama scavare dei tunnel sotto la lettiera, quindi è indispensabile che lo strato di lettiera PER LO MENO ricopra per intero il cricetino se va in immersione: non siate spilorci e mettetene almeno 5 cm( è proprio il minimo minimo minimo indispensabile!).

Il criceto corre e ama dilettarsi: mettete quindi una ruota di diametro adeguato alle sue esigenze, ossia 16 cm di diametro per un nano ( per i roborowskij è possibile usare anche una ruota da 14 cm a seconda delle dimensioni del roborowskij stesso) e ALMENO 20 cm per un dorato.

Non dimentichiamo un altro bisogno primario: cibo e scorte. Non calcoliamo al grammo l’alimentazione, possiamo sì limitare il numero dei premietti e dei cibi grassi, ma non priviamo MAI il criceto del mix di semi, che deve ovviamente essere più sano possibile e sempre a disposizione. Vedrete magari che il piccino vi svuota la ciotola in poche ore? Non temete, non si è mangiato tutto, ma ha fatto una dispensa con le scorte. Se invece forniamo poco cibo, al criceto verrà l’ansia, quindi dico e ripeto: NON misuriamolo in grammi, ma mettiamo una ciotola piena. Questa deve essere sostituita ogni 3/4 giorni per intero.

Infine: il criceto è un animale SOLITARIO, non va fatto incontrare con altri elementi della sua specie nè con altri. NON va umanizzato, bisogna rispettarne i bisogni e le necessità.

I bisogni di molti animali sono veramente basilari: spazi, cibo, qualche svago…ovviamente affetto da parte del proprio bipede. Eppure ancora c’è chi non si informa nell’era in cui basta un click su internet.

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.

Seguici anche sui canali social

Ti potrebbe interessare