L'ABC della dieta della cavia

Quanti errori ancora si fanno per quanto riguarda le cavie! Vogliamo rimediare?

Orrendo, tanto per cambiare, il video di questa povera cavietta che in primis vive sola. Come ormai anche i sassi sanno poichè l'ho ripetuto decine di volte: le cavie sono animali sociali. Le femmine vivono serenamente in gruppo, due maschi possono vivere insieme se stanno insieme fino da cuccioli, infine un maschio castrato può vivere con più femminucce.

Chiaramente l'alloggio non deve e non può essere un trasportino, come da video, ma un recinto ben strutturato o una gabbia di dimensioni confacenti. Seguite questo link per visionare un buon recinto economico.

Veniamo ora al cibo.

abc dieta cavie

La cavia è un erbivoro, questo significa che le granaglie che vengono proposte in commercio non sono adeguate. Come mai vengono allora vendute? Questo resta un mistero, considerando che vengono vendute una serie di cose inadatte o tossiche per molti animali, vedi mix di semi per conigli o cincillà e cotone per roditori( che può essere mortale se ingerito). Veniamo quindi a ciò che è giusto invece somministrare.

SEMPRE a disposizione del fieno di buona qualità, privo di cereali o fioccati. Il fieno è fibroso, mantiene la motilità intestinale di questi animaletti e non provoca loro alcuna sorta di problema. Inoltre la cavia mangia svariate verdure e, tenendo conto che non sintetizza la vitamina C, è da tenere sotto controllo cosa le viene somministrato. La verdura che ha più vitamina c ( più dell'arancia) è il peperone rosso. Con un peperone rosso al giorno, levate il veterinario di torno! Scherzo ovviamente, ma non rischiate che alla cavia venga lo scorbuto per carenza di vitamina. Oltre a questo, un bel cespo di insalata non fa mai male: sì a belga, radicchio, catalogna, romana etc etc.

Come vedete le cavie costano in mantenimento, non tanto quanto i conigli, ma hanno comunque diritto ad essere nutrite a dovere e curate.

L'importante è per lo meno rispettare le basi di una buona gestione, cosa purtroppo ancora assai rara.

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.
  • shares
  • Mail