Nessun delfinario per X Factor UK, parola di Simon Cowell

Simon Cowell, conduttore di X Factor UK, ha preso una posizione forte verso i delfinari

Le proteste nei confronti dei delfinari non si limitano, per fortuna, ai confini nostrani. Mentre a Rimini è ancora incerta la sorte del delfinario, prima chiuso e poi riaperto senza far troppa chiarezza sulle modalità, nel Regno Unito si è scatenata una vera bagarre sul talent show musicale più famoso del mondo: X Factor. Il programma, che ha lanciato star del calibro di Leona Lewis, One Direction e Olly Murs, è finito al centro delle proteste degli amanti degli animali per il promo in cui si mostravano i concorrenti in un delfinario.

Al conduttore (nonchè produttore ed ideatore del programma) Simon Cowell sono arrivate una miriade di e-mail di protesta ed altrettanti Tweet dello stesso tono accompagnati da una petizione firmata da quasi ottomila persone. Simon Cowell si è dichiarato totalmente all'oscuro del promo (che vedete qui sopra) e ha spedito un tweet proprio per tranquillizzare tutti.

Ho letto i vostri tweet. Non avevo idea che i produttori avessero girato con dei delfini.Tutto questo NON andrà in onda sabato.

Untitled

La PETA si è espressa favorevolmente a riguardo:

Simon è sempre stato un buon amico degli animali, quindi non è una sorpresa per PETA che sia intervenuto per evitare che X Factor renda "affascinati" le immagini di un delfinario. Molti delfini, animali intelligenti e sociali, sono incarcerati in queste vasche e hanno subito il trauma di essere catturati e strappati via dalle loro famiglie prima di essere venduti in cambio di una vita di prigionia. In natura, i delfini nuotano insieme in famiglia per tutta la vita. Siamo molto grati a Simon per aver preso posizione contro questi "spettacoli" marini crudeli e invitiamo tutti a visitare SeaWorldOfHurt.com per saperne di più sul perché delfini e altri cetacei non appartengono in cattività.

Senza dubbio un grande esempio di civiltà. Un esempio a cui anche le nostre tv dovrebbero attingere invece di programmare sulle reti generaliste spettacoli di circhi vari.

Via| Mirror

  • shares
  • Mail