Gatto anemico riceve una trasfusione di sangue da un cane, la commovente storia di Buttercup

Buttercup è un gatto anemico che deve la sua vita al sangue ricevuto sotto forma di trasfusione in una clinica veterinaria statunitense. Il sangue che ha ricevuto non è di un suo simile, ma di un cane.

Chi lo ha detto che cani e gatti possono essere solo nemici ed eterni rivali? Ci sono casi in cui cani e gatti vivono insieme in perfetta armonia, come fratelli, o casi in cui riescono a salvarsi la vita, l'uno all'altro. Oggi vi raccontiamo la storia di Buttercup, un gatto anemico che deve la sua vita proprio ad un cane.

Buttercup è un gatto di Miami affetto da anemia. Il mese scorso il gattino era stato ricoverato presso il Marathon Veterinary Hospital della città della Florida, perché si era sentito male. Tramite un esame del sangue, i medici hanno subito riscontrato un'anomalia nella conta dei globuli rossi: il numero era troppo basso rispetto alla norma ed era necessaria una trasfusione di sangue per salvargli la vita.

Non era, però, disponibile del sangue felino e il tempo stringeva. Cosa fare? I mdici non hanno avuto dubbi e hanno deciso di ricorrere al sangue donato da un cane. In America, infatti, esistono delle banche di sangue canino. Il sangue, dal punto di vista del gruppo sanguigno, era compatibile e così i veterinari hanno iniziato la trasfusione. Non è la prima volta che un evento del genere, che tecnicamente si chiama xenotrasfusione, capita in medicina veterinaria.

Il dottore che ha eseguito la trasfusione, previo consenso del proprietario del gatto, ha così commentato l'evento:

Il sangue dei gatti è più difficile da trovare e meno disponibile rispetto a quello dei cani. Avevamo del sangue di un levriero, che abbiamo ottenuto da una banca del sangue. Buttercup non ha mostrato segni di rigetto durante la trasfusione.

Secondo la letteratura veterinaria, finora sono stati solo 62 i felini che hanno potuto godere di questo tipo di trasfusione: i gatti sarebbero gli unici animali, a parte i cani, che possono ricevere sangue canino e questo accade perché i gatti non hanno anticorpi specifici per gli antigeni dei globuli rossi del cane e non ci sono reazioni immunitarie. Ma il gatto può ricevere questa trasfusione una sola volta, perché i gatti iniziano, dopo la prima, a produrre tali anticorpi.

trasfusione di sangue

Insomma, una bella storia a lieto fine!

Foto | da Youtube

Via | People

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.
  • shares
  • Mail