Cucciolata di criceti: quando è possibile toccare e dividere i cuccioli?

Quando è possibile toccare i cuccioli di criceto?

Cosa dobbiamo fare se in casa abbiamo trovato del bei fagiolini rosa partoriti da mamma criceta? Il primo istinto di chiunque credo sia fargli delle carezze per augurare loro il benvenuto in questo mondo, ma non potreste fare cosa meno azzeccata. I cuccioli diventeranno poi irresistibili non appena cominceranno a sgambettare per la gabbia ma, nemmeno in quel momento sono toccabili! E allora...quando?

Per le prime due settimane di vita, anche se la gabbia diventa odorosa di pipì, anche se vedete in giro un milione di cacchine, anche se restano avanzi di semini ovunque, è bene NON toccare nulla di nulla o la mamma criceta potrebbe non riconoscere più i piccini e smettere di allattarli. Purtroppo il nido sarà sicuramente piuttosto odoroso: fornite comunque carta nuova a mamma criceta (carta cucina priva di disegni o carta igienica) ma non levate quella vecchia.

criceto quando toccare i cuccioli

I cricetini metteranno il pelo molto presto e, ancora ciechi inizieranno a sgambettare per la gabbia. IMPORTANTE: se avete una gabbia a grate i cuccioli passeranno molto facilmente dalle grate evadendo e perdendosi. I cambiamenti andrebbero fatti per tempo ma, se non vi aspettavate la gravidanza bisogna in ogni caso correre ai ripari. Potete acquistare un grosso box in plastica dura (che poi riciclerete come porta abiti) e mettere il fondo gabbia all'interno.

Quando i criceti aprono gli occhi( intorno alle 2 settimane di vita) sarà possibile toccarli per pulire la gabbia. ATTENZIONE: mamma criceta allatta i cuccioli fino a circa 1 mese di vita. Al compimento di 1 mese bisogna separare i cuccioli dalla madre poichè maturano sessualmente e si rischia un nuovo parto, inoltre vanno separati anche i cuccioli stessi, uno per gabbia. Purtroppo non si fanno certo problemi ad accoppiarsi sebbene siano della stessa cucciolata.

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.
  • shares
  • Mail