Glaucoma nel gatto: cause, sintomi e terapia

Che ne dite se oggi andiamo a parlare di glaucoma nel gatto? Andiamo a vedere cause, classificazione, sintomi, diagnosi e terapia.

Il glaucoma è un termine che indica una serie di malattie neurodegenerative caratterizzate da aumento della pressione intraoculare. In linea molto generale la pressione intraoculare è determinata dall’equilibrio fra la produzione e il drenaggio dell’umor acqueo. L’umor acqueo è prodotto dai corpi ciliari, passa dalla camera posteriore a quella anteriore passando attraverso il foro pupillare fra lente e iride e nella camera anteriore viene drenato nell’angolo irido-corneale.

Abbiamo distinto fra glaucoma nel cane e glaucoma nel gatto perché hanno qualche piccola differenza anatomica. Per esempio la camera anteriore del gatto è più profonda di quella del cane, oltre al fatto che ha meno fibre nel legamento pettinato, il plesso venoso della sclera è più sviluppato e ha più vene trabecolari. Ecco spiegato perché è più facile vedere un glaucoma nel cane e non nel gatto.

Cause e classificazioni


Gatto tigrato grigio

Ci sono diversi modi per classificare il glaucoma felino. Se si parla della malattia che lo scatena allora abbiamo quello primario, se non ci sono altre malattie o secondario. Se si parla dell’angolo irido-corneale abbiamo il glaucoma ad angolo aperto, ristretto o chiuso e con displasia dei legamenti pettinati. Oppure può essere acuto o cronico.

Di solito la maggior parte dei glaucomi del gatto è secondario e cronico. Pare che siano più colpiti i maschi delle femmine e, stranamente, sono più colpiti i meticci rispetto ai pura razza. Le cause di glaucoma secondario sono:


  • tumori (fra le neoplasie primarie abbiamo il melanoma dell’iride, fra le secondarie il linfoma)
  • malattie infiammatorie/infettive (praticamente tutto ciò che può causare uveite e irido-ciclite con ipopion e ifema e miosi con conseguente lussazione della lente e blocco del deflusso dell’umor acqueo)
  • traumi (a causa dell’emorragia con ifema e problemi di drenaggio)
  • patologie sistemiche

Sintomi

I sintomi del glaucoma del gatto sono simili a quelli del cane, solo che i sintomi sono più subdoli e difficilmente li si vede all’inizio. I principali sintomi di glaucoma nel gatto sono:


  • cecità
  • esoftalmo
  • epifora
  • midriasi
  • variazione di colore dell’iride
  • degenerazione della retina
  • dolore
  • blefarospasmo
  • congiuntiva iperemica
  • edema della cornea

Per la diagnosi di glaucoma nel gatto, dopo l’anamnesi e la visita clinica è richiesta una visita dall’oculista.

Terapia

La terapia del glaucoma felino è difficile da impostare, in quanto di solito il gatto viene portato a visita quando la situazione ormai è molto avanzata. La terapia medica specifica prevede l’utilizzo di farmaci che disidratano il vitreo (glicerolo e mannitolo), farmaci che diminuiscono la produzione dell’umor acqueo (inibitori dell’anidrasi carbonica topici), farmaci che aiutano il deflusso dell’umor acqueo (betabloccanti). La terapia medica aspecifica invece consiste nell’uso di antinfiammatori, antibiotici e lacrime artificiali. Se la terapia medica non funziona, ecco che si può optare per la chirurgia asportando i corpi ciliari. Occhio però che in questo causa aumenta il rischio di fibrosarcoma. Per questo motivo di solito si preferisce optare per l’enucleazione dell’occhio.

La dottoressa veterinaria Manuela risponderà volentieri ai vostri commenti o alle domande che vorrete farle direttamente per email o sulla pagina Facebook di Petsblog. Queste informazioni non sostituiscono in nessun caso una visita veterinaria. Ricordiamo che Petsblog non fornisce in nessun caso e per nessun motivo nomi e/o dosaggi di farmaci.

Foto | metay

  • shares
  • Mail