Oltre Green Hill: come e perché superare la vivisezione

Gianluca Felicetti e Michela Kuan pubblicano per Sonda un saggio lucido e chiaro contro la vivisezione

Su Petsblog siamo particolarmente legati alla liberazione dei beagle di Green Hill, avvenuta il 28 aprile 2012, tanto che per quella data abbiamo lanciato la Festa del cane. La liberazione dei cani da Green Hill – si tratta di quasi 3.000 beagle, vicenda senza precedenti al mondo per così tanti animali “da laboratorio” – costituisce uno spartiacque tra un prima e un dopo: non si può continuare a ignorare la sofferenza degli animali non umani, sottoposti a vivisezione per “curare gli umani”. Il divieto di allevamenti come quelli di Green Hill è legge in Italia. Ma bisogna andare oltre, perché non dimentichiamo che nell’Unione Europea invece sono 12 milioni l’anno le vittime animali (come cani, conigli, ratti, topi, cavalli, maiali, pecore, gatti, furetti, rettili, pesci, uccelli, provenienti da allevamenti o catturati in natura, come il 56% dei primati).

Gianluca Felicetti - Michela Kuan, Oltre il filo spinato. La vivisezione esiste ancora. Come e perché superarla

Gianluca Felicetti - Michela Kuan, Oltre il filo spinato. La vivisezione esiste ancora. Come e perché superarla

Ci guidano in questo mondo Gianluca Felicetti (presidente della LAV-Lega Anti Vivisezione) e Michela Kuan (biologa e responsabile nazionale LAV del settore Vivisezione) nel libro Oltre il filo spinato. La vivisezione esiste ancora. Come e perché superarla, in libreria per le edizioni Sonda.

Il libro è un saggio chiaro sulla vivisezione e sul perché sia necessario superarla ed è organizzato in tre parti: lo sguardo al passato, quello al presente e, infine, al futuro. Trovo intelligente l’idea dello sguardo, perché è proprio quello che tante volte noi distogliamo: preferiamo vivere in un mondo in cui non vediamo quel che succede, convinti che certe cose spuntino come funghi. E invece è importanti fermarsi e guardare negli occhi l’altro per chiederci cosa gli stiamo facendo e in nome di chi o cosa stiamo agendo. Continuare a trincerarsi dietro una presunta necessità della ricerca scientifica sugli animali è una scusa per non voler ragionare (non dimentichiamo che l’Italia è l’unico paese in cui studenti e ricercatori posso fare obiezione di coscienza alla vivisezione e in questo saggio troviamo il parere di illustri scienziati che si firmano con nome e cognome per dire no alla vivisezione).

Gianluca Felicetti - Michela Kuan
Oltre il filo spinato di Green Hill.
La vivisezione esiste ancora. Come e perché superarla

Sonda, 2014
pp 144, euro 12,50

  • shares
  • Mail