A Roma diversi animali sono annegati per via del maltempo

Tragico bilancio del maltempo di queste ore a Roma: diversi animali sono morti annegati per l'esondazione di un fiume

Il maltempo in questi giorni fa notizia e mette paura: mutate condizioni climatiche e purtroppo sempre più fatiscenti infrastrutture cittadine rendono la pioggia un pericolo per tutti. A pagare le conseguenze di un tempo inclemente e di una certa incuria nella gestione dei beni pubblici non sono solo gli esseri umani ma anche gli animali non umani, domestici o meno.

A tal proposito notizie sconfortanti giungono dalla Capitale dove l’Almone, un fiume piccolo che nasce dai Colli Albani, è straripato provocando l’allagamento di alcune parti dell’Appia Antica, con la polizia che ha dovuto chiudere al traffico tutto un tratto da via di Porta San Sebastiano all’Ardeatina. Diversi locali commerciali si sono allagati, come anche è andata sott’acqua un’azienda agricola della zona e sono morti per annegamento cani, galline, caprette, maialini e pecore.

Pioggia a Roma

Il sito Roma.it fornisce maggiori dettagli su quanto avvenuto: quella allagata è una grande proprietà privata in parte dedicata all'allevamento di animali vari e cavalli a fini di spettacoli equestri, I cavalieri del Quo vadis e nella parte in cui ci sono i cavalli l’acqua è salita fino a oltre un metro. Scrivono i colleghi di 06blog:

I danni più gravi soprattutto a ridosso della Fonte Egeria e in molti già confermano che tutto questo si poteva evitare. Un disastro ambientale che andrà valutato nei prossimi giorni, quando le condizioni meteo dovrebbero piano piano migliorare.

Una situazione difficile da credere: nel 2014 si può ancora morire di maltempo. E il pensiero va anche agli animali non umani che, chiusi in gabbia, non hanno potuto far nulla per evitare di morire.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail