Alluvione a Milano: il Parco Canile è sommerso e necessita aiuti

Il Parco Canile Milano è stato distrutto dall'alluvione che ha colpito il Nord Italia. La situazione è disastrosa e hanno bisogno di aiuto.

10805802_10205094868593484_5042979749375001515_n

La scorsa settimana l'intero Nord Italia è stato duramente colpito da una terribile perturbazione che ha creato tantissimi danni. Avrete magari visto al telegiornale le terribili immagini di fiumi d'acqua scorrere senza ostacoli tra le vie delle città. Mentre le istituzioni prima concedono permessi di edificabilità, condoni selvaggi, non ripuliscono i fiumi e si danno la colpa a vicenda, decine di migliaia di cittadini vedono la propria vita distrutta da un fiume di fango. Due di questi fiumi si trovano in Lombardia, il Seveso e il Lambro. Questi fiumi scorrono in zone densamente popolate, il primo quando esonda allaga tutta la zona dell'ospedale Niguarda e il secondo allaga la Brianza e la città di Monza. Quest'ultimo ha creato, tra i vari problemi, un vero e proprio disastro alla struttura Parco Canile di Milano. Una struttura di prim'ordine nell'assistenza e adozione di cani e gatti per tutto il capoluogo lombardo e non solo.

Come avvenuto per il canile della Lida di Olbia esattamente un anno fa, Petsblog vuole lanciare un messaggio di sostegno per tutti i volontari che operano senza sosta per questa struttura ed un appello a tutti i nostri lettori perchè, chi può, faccia qualcosa per aiutare la struttura a riprendersi al più presto. Le immagini della gallery sono state scattate da uno dei volontari ieri mattina e le sue parole fanno capire lo sconforto di chi li dentro ha lasciato anima e cuore.

Quello che vedete in foto è il Parco Canile del Comune di Milano, struttura di eccellenza che ho realizzato nel 2008. Il Canile che ha ospitato e salvato in questi sei anni migliaia di cani e gatti, struttura costata circa 6 milioni di euro. Il Canile di Milano, oggi, come vedete da queste foto, è completamente distrutto dall'esondazione del Lambro. Centinaia di migliaia di euro di danni. Stanotte è scattata l'emergenza. Tanti i volontari che si sono precipitati al Canile e hanno trovato i cani completamente allagati, con l'acqua fino al collo. I cani sono stati salvati con uno sforzo grandioso dei volontari. Nel Gattile invece mancano all'appello diversi gatti certamente annegati.

e continua

Ringrazio i Volontari tutti del Canile, l'Associazione Mondo Gatto, l'Associazione Arcadia e Dog Evolution, Manuela Michelazzi, Lorella Ghirardi e Eleonora Bizzozero che a rischio della loro incolumità insieme a tutti i volontari hanno fatto il possibile e l'impossibile per salvare gli animali lavorando nella totale insicurezza con i quadri elettrici completamente allagati. È un miracolo che la catastrofe non sia diventata tragedia. Grazie anche ai sommozzatori della Polizia Locale per il loro lavoro.
Ora i cani e i gatti sono ospitati presso Associazioni e Volontari.

Come vedete la situazione è estremamente critica. Anche se voi "conoscete" altre strutture pensate anche a loro. In questi momenti non esistono canili e canili ma esiste solo la salute degli animali. Si spera che, almeno una volta, il Comune di Milano si dimentichi dell'EXPO e pensi a chi, a Milano, ci passa tutta la vita dedicandosi agli animali bisognosi.

  • shares
  • Mail