Sordità congenita nel furetto: attenzione ai mantelli a pattern bianco

Da studi recenti emergono dati preoccupanti riguardo alla sordità congenita dei furetti che presentano mantelli a pattern bianco: vediamo di cosa si tratta.

Diciamo che non capita così frequentemente di vedere un furetto sordo, anche perché magari il proprietario non sempre si rende conto che ci sia un problema in atto. Oltre all’ovvia considerazione che nel corso degli ultimi anni ho visto diminuire sensibilmente il numero di furetti portati a visita, indice che ci si è resi conto che gestire un furetto è più difficile di quanto non sembri. Comunque sia un recente studio del Journal of the American Veterinary Medical Association ha messo in luce una certa correlazione fra la sordità congenita del furetto e il mantello con pattern bianco.

Aumento della sordità congenita nei furetti con mantello a pattern bianco


Furetti

Come dicevamo, è stato effettuato recentemente uno studio per valutare la presenza della sordità neurosensoriale congenita (il cui acronimo è CSD) nel furetto, nonché per testare l’associazione di questa patologia con i fenotipi di 152 furetti. Si trattava di furetti europei, tutti di proprietà e assolutamente sani.

Praticamente lo studio, senza scendere troppo nel dettaglio, ha registrato i potenziali uditivi evocati in questi soggetti, i quali però hanno dovuto essere sedati. Praticamente questi potenziali uditivi evocati sono stati messi in relazione a diverse caratteristiche: sesso, colore del mantello, lunghezza del mantello (quindi se erano d’Angora o meno) e anche con l’incanutimento precoce.

Su questi 152 furetti testati (ribadisco, erano tutti di proprietà di singole persone che hanno deciso di aderire al test), ecco che sono stati scoperti ben 44 furetti malati di sordità congenita, quindi una percentuale del 29%, non certo un numero basso. Di questi 44 furetti malati, 10 presentavano sordità monolaterale, 34 invece bilaterale.

Ma il test è andato oltre. Praticamente è stato notato che non c’era alcuna correlazione fra la sordità congenita del furetto e il sesso o il carattere Angora; tuttavia la correlazione era estremamente marcata fra la sordità congenita e il mantello a pattern bianco e anche con il carattere relativo all’incanutimento precoce. Detto in soldoni, tutti i furetti color panda, blaze e anche color panda americano erano sordi.

Cosa fare

Visto e considerato che lo studio ha dimostrato come il furetto a pattern bianco tenda a manifestare maggiormente la sordità congenita, ecco che si pensa che si tratti di un difetto congenito che sta saltando fuori adesso nei furetti da compagnia in quanto al momento il mantello a macchie bianche pare che sia il più gettonato fra gli amanti del furetto.

Ora, visto e considerato che non si può curare un furetto affetto da sordità congenita (ci è nato con questa patologia), bisognerebbe evitare soprattutto da parte degli allevatori di far accoppiare furetti che già si sa essere malati o che presentano il mantello a macchie bianche. Questo anche perché non si sa che tipo di trasmissione ci sia di questo fattore genetico, quindi è probabile che se fai accoppiare soggetti malati o portatori del pattern bianco, continuerai a far nascere furetti sordi.

La dottoressa veterinaria Manuela risponderà volentieri ai vostri commenti o alle domande che vorrete farle direttamente per email o sulla pagina Facebook di Petsblog. Queste informazioni non sostituiscono in nessun caso una visita veterinaria. Ricordiamo che Petsblog non fornisce in nessun caso e per nessun motivo nomi e/o dosaggi di farmaci.

Foto | photogramma1

  • shares
  • Mail