Animalisti Vs. Ligabue: tutto per colpa di una pelliccia

Un'associazione animalista ha criticato aspramente Ligabue per un suo video. Ecco il motivo

Quando uno è un personaggio pubblico non è mai esente da critiche. Giustificate o meno che esse siano, ovviamente, non si può certo piacere proprio a tutti e quando si è sotto i riflettori, le critiche sono da mettere in conto. Ovviamente un personaggio pubblico è comunque (che gli piaccia o meno) una sorta di punto di riferimento per molte persone. Pensateci un po': quante volte avete sentito parlare (ad esempio per un calciatore) di "esempio negativo" per i giovani? Beh, per i V.I.P. il rischio emulazione delle cattive abitudini è sempre presente.

L'ultimo in ordine cronologico ad essere finito nell'occhio del ciclone è Luciano Ligabue. Le critiche sono arrivate dal gruppo animalista "100% animalisti". Il rocker di Correggio ha indossato una pelliccia nel suo ultimo video "Siamo chi siamo" e questo non è andato giù agli amanti degli animali. Sul loro sito hanno detto chiaramente il perchè del loro disappunto:

L’immagine è in realtà abbastanza brutta, sembra una caricatura del Celentano di qualche anno fa. Ma Ligabue di certo non ignora che il suo giaccone è fatto con la pelle di Animali assassinati e scuoiati. Ma allora perché ha accettato di apparire con un indumento che gronda sangue? Il Liga è un opinion maker per tanta gente, soprattutto per i giovani. Non si rende conto che sta propagandando un uso barbaro e inutile di esseri viventi e senzienti? Quanta sofferenza e morte c’è in una pelliccia!

Non si sono fermati però al web. Hanno tappezzato Correggio con i volantini che vedete nella foto qui sotto. Voi che ne pensate? Di quale tesi siete a favore?

085749525-6e2fd03f-ee99-41fc-9952-3a601131a719

  • shares
  • Mail