È morto Frank e Louie, il gatto con due facce

A 15 anni è morto Frank e Louie, il gatto con due facce più vecchio del mondo: era un gatto che amava le coccole ed era molto amabile con le persone, anche con quelle che si spaventavano per il suo volto

Frank e Louie, gatto noto in tutto il mondo per avere due facce e per avere diversi anni, si è recentemente ammalato, probabilmente per via di un tumore, come ha spiegato la sua amica umana Martha Stevens.

I veterinari dell’Università di Tufts (che si trova a Medford/Somerville vicino Boston, nel Massachusetts) nel 1999 volevano praticare l’eutanasia su questo gatto, appena nato. Mentre valutavano il da farsi Martha chiese di occuparsene: i veterinari acconsentirono, ma l’avvisarono del fatto che probabilmente il gattino sarebbe vissuto solo pochi giorni. L’amore di quella donna per il gatto ha, però, compiuto un miracolo, sfidando la scienza.

La maggior parte dei gatti come Frank e Louie, infatti, muoiono entro pochi giorni dalla nascita perché non riescono ad alimentarsi da soli, visto che hanno la palatoschisi e altre deformità; spesso, inoltre, sono rifiutati dalla loro madre. Martha non si è persa d’animo, però, e ha usato un tubicino per nutrire il gatto: sono così passati i giorni, poi i mesi e quindi gli anni e Frank e Louie ha potuto avere una vita come quella di ogni altro gatto coccolato nelle nostre case.

È morto Frank e Louie, il gatto con due facce

Frank e Louie è diventato famoso nel 2011 quando entrò nel Guinness dei primati come il gatto “Giano” più longevo: vale a dire con una deformazione genetica che duplica occhi, narici e bocche (Giano era una divinità bifronte).

Purtroppo in questi giorni le condizioni di salute del micio si sono aggravate e dopo una vita lunga e piena di amore se ne è andato al Ponte dell’Arcobaleno. Martha ha raccontato che Frank e Louie adorava essere accarezzato e non vedeva l’ora di andarsene a passeggio con guinzaglio e pettorina.

Di un altro gatto bifronte si hanno recenti notizie: nacque in Oregon lo scorso anno, ma morì solo dopo un paio di giorni.

Via | Seamos animales

  • shares
  • Mail