Dieci luoghi comuni sui cani

I cani sorridono? I cani guariscono leccandosi le ferite? I cani vedono i colori? Ci sono mille domande sui cani e alcune sono diventate dei veri e propri luoghi comuni.

Cane bassotto sul divano

Sui cani, ci sono diverse leggende metropolitane e molti luoghi comuni: alcuni sono veri, altri falsi, altri probabili. Vediamoli da vicino e cerchiamo di capire un po’ meglio le varie opinioni della “saggezza popolare”.


  1. I cani con il naso umido hanno qualche malattia. Falso. La temperatura del tartufo del cane (questo il termine per indicare il nasino del nostro amico peloso) cambia con molta facilità. Segni di una qualche malattia sono il vomito, la febbre (attenzione: la temperatura rettale normale del cane è di 38-39 gradi), la perdita di appetito, la tosse e una persistente sonnolenza.

  2. I cani guariscono leccandosi le ferite. No. Anzi, è proprio il contrario: leccandosi le ferite i cani rischiano di infettarle con i vari batteri che hanno in bocca. Se proprio non si riesce a far desistere Fido dal leccarsi le ferite, è utile applicargli il collare elisabettiano (il “collare della vergogna” del film Up!).

  3. I cani hanno lo sguardo dell’amore. Forse. I cagnoloni possono sviluppare comportamenti simili a quelli degli umani con cui vivono, ma è pur vero che quando fanno quegli occhi speciali che fanno sciogliere, potrebbero volere solo qualche cosa da sgranocchiare. Però, suvvia!, secondo me lo sguardo dell’amore ce l’hanno tutto!

  4. I cani non vedono i colori. Sì e no. I cani vedono il blu, il viola e diverse tonalità di grigio per noi impercettibili. Vedono anche quando c’è poca luce (certo, non possono battere i gatti in questo!).

  5. I cani parlano. Pare di no… ma mai dire mai! Secondo qualcuno, il filosofo Leibniz avrebbe conosciuto un cane in grado di dire una trentina di parole… Se comunque non parlano, i cani capiscono quello che diciamo loro: un cane medio comprende circa centocinquanta parole, mentre alcune razze (barboncino, border collie, doberman Pinscher, golden retriever, pastore tedesco) arrivano a capirne anche duecentocinquanta.

  6. I cani scodinzolano quando sono felici. Anche, ma non solo. Lo scodinzolio felice è quello quando la coda è ad altezza media e va avanti e indietro naturalmente e anche orecchie, bocca e corpo di Fido sono rilassati. Se la coda, invece, è alta e ferma allora sta difendendo il territorio mentre se è bassa significa che il cane ha paura.

  7. I cani sentono il diabete. Vero. I cani possono fiutare il calo di zuccheri nel sangue di un diabetico e avvisare la persona con guaiti o con abbai. Alcuni cani sono addestrati per sentire l’ipoglicemia e nel 90% dei casi fanno centro. Questa peculiare caratteristica è frutto dell'odorato potentissimo dei cani, poiché nei pazienti diabetici può insorgere una patologia grave chiamata chetoacidosi, nella quale l'alito cambia assumento un odore caratteristico che il cane riesce a riconoscere precocemente per poter avvisare di intervenire tempestivamente con le cure adeguate.

  8. I cani si possono baciare tranquillamente sulla bocca. No. È una pratica che molti facciamo, ma è pericolosa per la nostra salute. Insomma, il cane prende in bocca di tutto, non ultimo le sue parti intime quando le pulisce… Anche se spesso i nostri cani si meritano tutti i baci del mondo!

  9. I cani soffrono per il fumo passivo. . I cagnoloni soffrono il fumo passivo: per cui se fumate e avete un cane, smettete di fumare. Si è visto che i cani con il muso lungo esposti a fumo passivo sono soggetti a tumori nasali, mentre quelli a muso corto sono soggetti a tumore ai polmoni.

  10. I cani sorridono. Pare di no, anche se io credo di sì! Quella posizione delle labbra che ci fa dire che Fido sta sorridendo pare sia qualcosa di assimilabile al nostro sorriso nervoso. Un segnale di felicità per i cani è quando hanno la bocca aperta e rilassata. A proposito, il primo post in assoluto su Petsblog è stato proprio sul sorriso dei cani!

Via | Donna
Foto | Don DeBold

  • shares
  • Mail