Nuovi guai giudiziari per Green Hill

La Procura di Brescia ha aperto un nuovo fascicolo su Green Hill e nei confronti di un veterinario bresciano

A meno di quindici giorni dalla storica sentenza del Tribunale di Brescia che condanna i vertici di Green Hill (processo chiusosi con tre condanne ed un'assoluzione) per maltrattamento la Procura del capoluogo lombardo ha deciso di aprire una nuova inchiesta su quello che è stato ribattezzato "L'allevamento degli orrori". Il Pubblico Ministero Ambrogio Cassiani ha iscritto nel registro degli indagati un veterinario dell'Asl della cittadina di Lonato, in provincia di Brescia il quale dovrà rispondere dei capi d'accusa di falso ideologico, maltrattamenti ed animalicidio. Lo scopo di questa indagine è fare luce sul perchè, negli anni antecedenti alla chiusura dell'allevamento (avvenuta nel 2012) nonostante i numerosi controlli all'interno della struttura, non fosse mai emerso nulla di irregolare, cosa praticamente impossibile alla luce di quello che è emerso durante il processo.

A dare ulteriore forza alle accuse del pm sono state messe agli atti anche delle e-mail nelle quali il veterinario dava dei "suggerimenti" ai vertici di Green Hill per evitare eventuali sanzioni. La LAV ha espresso la sua soddisfazione con una nota

"Si tratta di un atto dovuto, a carico di chi per anni ha attestato condizioni difformi dalla realtà a scapito della salute di migliaia di animali. Questa, purtroppo, è spesso la prassi per chi è addetto ai controlli sanitari pubblici in strutture in cui gli animali sono impiegati a fini commerciali. Ma riteniamo che vi siano le prove, come quelle emerse durante il dibattimento sui vertici dell’azienda nelle scorse settimane, che potranno far estendere il provvedimento - e presenteremo richieste in tal senso - ad altri veterinari Asl, all’Istituto Zooprofilattico Sperimentale di Brescia, al Servizio Veterinario regionale della Lombardia, al Ministero della Salute, non dimenticando il ruolo che ha avuto il precedente Sindaco di Montichiari con i suoi uffici"

Come per il processo iniziale, Petsblog vi terrà aggiornati su eventuali sviluppi sulle indagini.

green.h

Via| Quotidiano.net

  • shares
  • Mail