Un orso della luna passeggia sull’erba per la prima volta

Un orso della luna passeggia sull’erba per la prima volta

Un orso della luna muove i suoi primi passi sull'erba dopo 14 anni di prigionia

Guarda la galleria: Orso della luna libero

Dopo 14 anni in una gabbia, Queste foto testimoniano i primi passi da “orso libero” di Ti Map. Quella di Ti Map è la storia di migliaia di orsi della luna, tenuti in una gabbia talmente stretta da impedire qualsiasi loro movimento, tutto per esportargli la bile, stupidamente ritenuta preziosa nella medicina tradizionale cinese. Quello di Ti Map è un salvataggio drammatico avvenuto nella provincia di Binh Thuan in Vietnam nel marzo dello scorso anno che ha visto il team di Animals Asia protagonista.

Ti Map ha 14 anni e, per tutta la durata della sua vita, è stata rinchiusa tra quattro sbarre con un catetere infilato nell’addome. Il suo salvataggio non è stato comunque facile. Durante il trasporto al santuario di Animal Asia, Ti Map ha avuto due interruzioni respiratorie ed un attacco cardiaco. Fortunatamente, al suo fianco, c’era il veterinario Joost Philippa che è riuscito fortunatamente a rianimarlo. I primi mesi di Ti Map al santuario per gli orsi della luna sono stati difficili. Ovviamente spaesato non è praticamente mai uscito dalla sua casetta. Ovviamente era una casetta che era una reggia al confronto di dove aveva vissuto sino a quel momento. Ti Map, l’altro giorno, ha sentito che era arrivato il momento di “esplorare il mondo”.

Sarah Dempsey, responsabile di Animals Asia, ha detto:

“Fortunatamente, Ti Map sta facendo molti progressi. Non è ancora del tutto a suo agio con i grandi spazi aperti e mostra una preferenza allo spazio contenuto della sua casa ma non è raro per gli orsi che sono stati tenuti in gabbia per così tanto tempo reagire in questo modo. Ha bisogno di imparare a fidarsi ed a realizzare com’è la sua nuova vita”.

La strada per la riabilitazione sarà lunga e complicata, ma con l’amore dei volontari, Ti Map troverà una nuova gioia di vivere.

Via| Animal Asia Facebook

Seguici anche sui canali social

I Video di Petsblog