Veterinario: come prendere appuntamento

Meglio prendere appuntamento dal veterinario o presentarsi direttamente? Beh, il tutto dipende dalla politica del veterinario in materia di visite

Veterinario - E' necessario prendere appuntamento quando si va dal veterinario o basta presentarsi? Beh, la risposta a questa domanda è variabile in quanto dipende dalla politica della struttura veterinaria presso la quale vi servite in materia di appuntamenti. Se è vero che per le urgenze non si possono prendere appuntamenti in quanto accadono quando meno te lo aspetti (intendo urgenze vere come un cane investito o caduto dal balcone adesso, non il gatto con diarrea da dieci giorni o anche il cane investito cinque giorni prima), molti veterinario per visite di controllo, vaccini, esami preferiscono che si prenda appuntamento.

Come prendere appuntamento dal veterinario


Veterinario

Dunque, in primis dovete informarvi presso il vostro veterinario se preferisce visitare su appuntamento o se aderisce al "chi prima arriva prima passa". Questo fatelo prima di presentarvi in sala d'aspetto, onde evitare polemiche inutili che si sarebbero potute risolvere con una semplice telefonata. Ci sono strutture che per visite normali vogliono l'appuntamento, per esempio anche le Università Veterinarie funzionano così, visitano solo su appuntamento.

Altre strutture, invece, seguono l'ordine di arrivo in sala di aspetto. Diciamo che ci sono pro e contro in entrambi i sistemi. Prendiamo il sistema con appuntamenti: in questo modo si è maggiormente organizzati, si evita il sovraffollamento della sala d'aspetto, ma per contro si possono visitare meno persone durante la giornata. Mi spiego meglio: se metto una visita ogni mezz'ora, il numero di persone visitabili in una giornata è minore. A volte ci sono controlli per cui ci impieghi dieci minuti al massimo, quindi se non visiti su appuntamento magari in mezz'ora riesci a fare passare un paio di persone, ma se visiti su appuntamento no.

Il sistema senza appuntamento, quindi chi prima arriva prima passa, crea inevitabilmente più affollamento in sala d'aspetto, non è mai prevedibile la mole di lavoro giornaliero, ma per contro puoi far passare più persone quotidianamente. Anche se questo dipende anche da quante persone lavorano nella struttura. Diciamo che ci sono troppe variabili da considerare.

Quando si decide di andare dal veterinario, bisognerebbe chiedergli prima se visita su appuntamento o meno, in modo da evitare spiacevoli equivoci e piazzate in stile mercato in sala d'aspetto. Se il veterinario non visita su appuntamento, allora chiedete solamente gli orari di apertura, magari evitando di presentarvi sempre cinque minuti prima dell'orario di chiusura, mentre se visita su appuntamento starà al veterinario darvi un orario di appuntamento. A proposito: non cominciate a dire "A me verrebbe comodo...", non deve venire comodo a voi, ma al veterinario che vi dà l'appuntamento. Forse che quando prenotate un'ecografia o una visita dall'urologo esordite con "Senta, potrebbe mettermi l'appuntamento in tale data..."? E' il medico che vi dice quando venire, non viceversa.

Cosa non fare

Ecco cosa non fare quando si prende appuntamento dal veterinario:


  • decidere voi l'orario della visita. Aspettate che sia il veterinario a darvi un orario, se non potete, chiedetegli altre opzioni. Questo a meno che non sia il veterinario direttamente a darvi le alternative
  • non pretendere un appuntamento quando il veterinario non visita su appuntamento: questa è la sua politica di base, se non vi piace rivolgetevi altrove o accettate le scelte della struttura
  • non presentarvi per un vaccino senza appuntamento quando il veterinario visita solo su appuntamento. Se già sapete che il vostro veterinario preferisce visitare su appuntamento, rispettate la sua scelta: un conto è se avete un'emergenza, ma fare il vaccino quando vi viene comodo a voi magari non viene comodo al veterinario
  • se il veterinario vi dà un appuntamento, presentatevi puntuali: meglio qualche minuto in anticipo e mai in ritardo. In primo perché si tratta di una mancanza di rispetto. In secondo luogo perché arrivando in ritardo si altera tutto il sistema di appuntamenti, creando problemi anche a chi viene dopo di voi e che rispetta invece gli orari. In questo caso di solito le strutture che operano su appuntamento (anche le Università) mettono in primo piano il rispetto degli altri clienti: chi arriva in ritardo all'appuntamento lo salta e se va bene passa alla fine della giornata, dopo tutti gli altri

  • se non potete rispettare l'orario dell'appuntamento (sia per una visita che per una chirurgia) è pura cortesia avvisare il prima possibile il veterinario e non fare finta di niente e non presentarsi: avvisando prima potevate dare la possibilità di inserire al vostro posto un altro paziente che magari aveva bisogno di anticipare la visita

La dottoressa veterinaria Manuela risponderà volentieri ai vostri commenti o alle domande che vorrete farle direttamente per email o sulla pagina Facebook di Petsblog. Queste informazioni non sostituiscono in nessun caso una visita veterinaria. Ricordiamo che Petsblog non fornisce in nessun caso e per nessun motivo nomi e/o dosaggi di farmaci.

Foto | navalsurfaceforces

  • shares
  • Mail