Un pitbull salva una bambina da un'aggressione

Un pitbull difende la sua padroncina dall'attacco del cane dei vicini

Avete mai sentito l'aforisma "Quando un cane morde un uomo non fa notizia, perché capita spesso. Ma se un uomo morde un cane, quella è una notizia" ? Beh, con i pitbull questo succede davvero raramente. Se un pitbull graffia una persona si parla subito di cani-killer e di razze pericolose. Se un pitbull salva una bambina nessuno ne parla (tranne noi e pochi altri!). Questa storia ci tenevo particolarmente a farvela conoscere per dimostrarvi che non esistono razze pericolose. Quando un cane attacca lo fa indipendentemente dalla razza ma perchè ha paura (dal suo punto di vista, ovviamente) e vuole difendersi.

Una bambina di cinque anni è stata attaccata dal cane dei vicini nella periferia di West Palm Beach in Florida. Le ferite al viso erano abbastanza serie e la bambina è stata portata al vicino ospedale di Palm Beach. Quello che fa la notizia è la razza del cane aggressore: si tratta di un meticcio di labrador, una delle razze ritenute più equilibrate. Il labrador è saltato al volto della bambina mordendola ma, per sua fortuna, il suo pitbull ha visto l'accaduto e si è precipitato sull'aggressore per difendere la sua "sorellina" riuscendo nell'impresa (anche se con evidenti ferite).

Purtroppo ci sono diverse lacune in questa storia. Non sappiamo quali fossero le condizioni del labrador e come si sia svolto l'attacco. Magari il cane ha reagito ad un essere che gli correva incontro urlando. Ricordatevi che la percezione che hanno i cani dei bambini è nettamente diversa rispetto a quella che hanno degli adulti ed è compito unico dei genitori insegnare ai figli come rapportarsi con i cani. Ovviamente siamo dispiaciuti per l'accaduto. Per noi un cane è sempre un cane e se succede qualcosa di brutto ci dispiace a prescindere dalla sua razza. Volevamo, però, solo farvi capire la differenza di approccio dei mass-media e di quanto questo possa influenzare l'opinione pubblica.

safe_image

Via| WPTV

  • shares
  • Mail