Champ, il pitbull anziano che salva la sua padrona da un delinquente

I pitbull spesso sono additati come cani pericolosissimi e nessuno parla, invece, di tutte le “buone azioni” che compiono ogni giorno

Al pari di qualunque altro cane, Champ, un pitbull di dodici anni, ha fatto tutto quello che gli era possibile per salvare la sua amata amica umana, Mille Fiser, che di anni ne ha sessanta. L’età di Champ (a dodici anni un cane non è più giovane) non gli ha impedito, infatti, di correre in aiuto della sua umana. Mille stava raccogliendo l’immondizia all’esterno della sua casa a Little Rock, in Arkansas, quando un uomo le è giunto alle spalle, la buttata a terra e le ha chiesto del denaro. La stessa Mille Fiser ha raccontato a una televisione locale:

Non mi sono resa conto di quello che succedeva alle spalle e nemmeno ho sentito qualche rumore che mi ha messo in allarme. Solo una spinta fortissima. E quando sono caduta a terra ho gridato: “Champ! Champ! Aiuto!”.

Il cane, conosciuto da tutti gli abitanti del quartiere come il “gigante buono”, è immediatamente balzato fuori in difesa della sua umana, abbaiando con tutto il fiato che aveva in corpo e mettendo in fuga il malvivente.

Ora Mille Fiser ha qualche dolore alla spalla e un grosso ematoma, ma riconosce che i suoi acciacchi sono lievi grazia al suo amico peloso Champ:

So che lui letteralmente darebbe la vita per me.

I cani, sono esseri meravigliosi e per molte persone sono angeli a quattro zampe. Purtroppo i pitbull sono stati vittime della stupidità umana e di una campagna denigratoria mondiale: per ignoranze, paura o cattiveria i cani di razza pitbull sono quelli che soffrono più abusi e spesso muoiono per colpa degli uomini. Spesso gli organi di informazioni ignorano le “buone azioni” dei pitbull: se Champ avesse dato una zampata a un essere umano, ora tutti parlerebbero di quanto sono pericolosi i pitbull. Invece, ha “solo” salvato la sua umana e non fa notizia.

Champ, il pitbull anziano che salva la sua padrona da un delinquente

Via | Seamos mas animales

  • shares
  • Mail