Un uovo di cioccolato contro lo sfruttamento degli animali

Una campagna di raccolta firme da parte della LAV per aiutare tutti gli animali presenti nei circhi italiani

Ogni anno la LAV (Lega Anti Vivisezione) organizza una raccolta fondi per un nobile scopo. Quest'anno, con l'arrivo di Pasqua, ha deciso di vendere le proprie uova di pasqua (in cioccolato fondente proveniente dal mercato equo solidale) nei propri gazebo sparsi per tutta Italia. Non è solo una raccolta fondi. In questi gazebo verrà fatta una raccolta di firme per chiedere al Governo di azzerare i finanziamenti pubblici a tutti gli spettacoli in cui vengano utilizzati degli animali. Come scritto sul sito LAV:

Nei circhi italiani ci sono ancora circa 2.000 animali prigionieri: la maggior parte di loro sono nati in cattività, mentre altri sono stati affittati o ceduti da un circo all’altro e catturati mentre vivevano liberi in natura.
Per gli animali il circo è una sofferenza, perché è la paura che li fa esibire. Per gli animali il Circo è privazione di comportamenti fondamentali di ogni singola specie.

A differenza degli artisti, gli animali non scelgono di esibirsi, non scelgono di vivere in gabbia. Gli animali sono ridotti a burattini nelle mani dei domatori.

E tu sai che lo Stato Italiano premia i circhi con gli animali, li finanzia con i nostri soldi? Il Ministero per i Beni e le Attività Culturali ogni anno elargisce agli spettacoli circensi cifre elevatissime dal Fondo Unico dello Spettacolo. Solo nel 2014 lo stanziamento riservato ai circhi con animali è stato di oltre 3 milioni di euro.

I fondi raccolti serviranno ad acquistare un terreno (e creare le relative strutture) per l'accoglienza degli animali sequestrati ai circhi ed a mantenere quelli già salvati sino ad oggi. I gazebo della LAV saranno presenti i fine settimana 14-15 e 21-22 marzo nelle piazze che potrete trovare cliccando sulla vostra regione a questo link.

resize

11019231_10153201771938413_8190566661477764882_n

  • shares
  • Mail