Come scegliere il veterinario più adatto a noi

Come fare per scegliere il veterinario più adatto a noi? Ecco qualche consiglio basato sull’esperienza.

Come scegliere il veterinario più adatto a noi - E’ importante per un proprietario di animali scegliere il veterinario più adatto. Questo è fondamentale stabilirlo subito, bisogna pensarci per tempo, non aspettare che il nostro pet si ammali, sempre e rigorosamente di sabato notte e poi disperarsi perché non si sa cosa fare. Se decido di prendermi cura di un cane, gatto, coniglio, criceto, tartaruga, furetto, serpente, petauro e via dicendo, ecco che uno dei miei primi pensieri sarà quello di contattare un veterinario. Ma come fare a sceglierlo?

Come scegliere un veterinario


Veterinari

Prima di tutto, scegliere la tipologia di veterinario. Se ho preso un cane o un gatto non ci sono problemi (non esistono veterinari di soli cani, soli gatti o che curano solo alcune razze: i veterinari di piccoli animali curano sia cani che gatti, di razza o meno, di piccola o grossa taglia. Questo perché ogni tanto capitano proprietari convinti che esistano veterinari solo per Chihuahua o affini), ma se ho preso un animale esotico dovrò assicurarmi di trovare un veterinario esperto di esotici. Inutile arrabbiarsi con il veterinario più vicino perché non cura gli esotici: non tutti lo fanno, quindi dovete pensarci per tempo.

Potete chiedere ai vostri amici dove vanno di solito o semplicemente aprire le Pagine Gialle o consultarle su internet: qui troverete i veterinari più vicini a voi. Ci sono diversi criteri da tenere in considerazione quando si sceglie un veterinario:


  1. Clinica/Ospedale veterinario o Ambulatorio/Studio: beh, dipende. In realtà adesso si tende a collaborare di più fra strutture limitrofe, quindi se anche l’ambulatorio dove vi servite di solito non ha l’attrezzatura specialistica per quel determinato intervento o se avete bisogno di uno specialista, sarà cura del vostro veterinario indirizzarvi verso lo specialista, clinica o ospedale più vicino a voi
  2. Fa solo piccoli animali o anche esotici? Diciamo che ci sono veterinari che fanno solo i piccoli animali, altri che fanno solo esotici, altri che hanno le competenze di base per curare anche alcuni esotici, ma che per casi particolari si rivolgono ad uno specialista in esotici. Anche qui, se prendete un animale esotico assicuratevi prima che il vostro veterinario li curi, altrimenti chiedetegli a chi si appoggia nei casi più gravi
  3. Orari di apertura: controllate che gli orari di apertura del veterinario prescelto coincidano con i vostri. Questo per evitare le eterne diatribe di clienti che arrivano sempre e perennemente fuori orario, che chiedono sempre e costantemente visite fuori orario, salvo poi lamentarsi perché le visite fuori orario costano di più. I veterinari tendono ad essere più pazienti della media, spesso ti aspettano fuori orario, ma quando si accorgono che questo viene fatto sistematicamente, beh, a volte loro ti aspettano, a volte sarebbe pura cortesia da parte dei clienti uscire un po’ prima dal lavoro. Una volta tocca a me, una volta tocca a te
  4. Tariffario: veniamo alla nota dolente. Mi spiace ammetterlo, ma di solito l’unico criterio che interessa a molti proprietari è questo, il prezzo. Non stanno a guardare il tipo di struttura, la strumentazione a disposizione, il numero di veterinari impiegati nella struttura, la qualità delle prestazioni, la disponibilità dei veterinari, no, tutto quello che interessa al proprietario è spendere il meno possibile. Liberissimi di usare questo criterio di valutazione, l’unica cosa che mi viene da consigliare è che se quella clinica o quell’ambulatorio tanto vicino a casa vostra ha delle tariffe che giudicate alte, cercatevene un’altra. E’ inutile stare a contrattate sul prezzo ogni santa volta, non siete al mercato e non state comprando patate, se quella struttura ha quel tariffario o vi va bene così o ne cercate un’altra. In questo modo risparmierete tempo voi e farete risparmiare tempo ai veterinari
  5. La vicinanza: lo so che è bello avere un veterinario sotto casa, ma non sempre questo è possibile. Soprattutto se avete dei problemi a spostarvi, cercate un veterinario che sia per voi facilmente raggiungibile. Questo per evitare quelle lunghe ore di telefonate fra veterinari che non possono chiudere un ambulatorio per fungere da taxi e venirvi a prendere a casa e proprietari che non hanno mezzi per muoversi. Diciamo che a volte ci sono proprio difficoltà logistiche, ma troppo spesso è molto più comodo che qualcun altro funga da taxi al posto nostro. Altrimenti ci sono sempre i taxi veri e propri, assicuratevi solo che vi permettano di far salire il pet
  6. Compatibilità caratteriale: beh, anche questo è da prendere in considerazione. Se caratterialmente vi scontrate sempre col vostro veterinario, se già in partenza avete deciso che di quel veterinario non vi fidate perché è troppo giovane, troppo anziano, ha troppa barba o un camice troppo allegro, allora tanto vale che come al solito non facciate perdere tempo a tutti e ne scegliate uno che vi soddisfa di più
  7. Urgenze: chiedete sempre al vostro veterinario se fa anche le urgenze. Sta a lui decidere se farle o meno, ma anche qualora non le facesse (ed è liberissimo di scegliere se farle o no), vi saprà indirizzare verso i Pronto Soccorso veterinari aperti 24 ore su 24. Questo vale anche nel caso che il vostro veterinario in quel momento non vi risponda: è sempre buona norma tenere a portata di mano telefoni e indirizzi di cliniche aperta 24 ore su 24

E se voglio cambiare veterinario?

Liberissimi di farlo, semplicemente se non vi trovate bene con un veterinario, potete cambiarlo. Ricordatevi di portare con voi tutta la documentazione relativa allo stato sanitario del cane affinché il nuovo veterinario possa avere un’idea dello stato di salute del pet. La maggior parte dei veterinari in questi casi non vuole sapere perché avete deciso di andare da lui dopo essere stati per anni clienti da un altro collega, si limita ad accettare il fatto. Poi ovvio che tutto dipende dalle circostanze: a volte anche solo semplicemente parlandosi fra colleghi si riesce a sistemare anche le situazioni più spiacevoli o gli eventuali fraintendimenti.

La dottoressa veterinaria Manuela risponderà volentieri ai vostri commenti o alle domande che vorrete farle direttamente per email o sulla pagina Facebook di Petsblog. Queste informazioni non sostituiscono in nessun caso una visita veterinaria. Ricordiamo che Petsblog non fornisce in nessun caso e per nessun motivo nomi e/o dosaggi di farmaci.

Foto | navalsurfaceforces

  • shares
  • Mail