Corea del Sud: 57 cani salvati dal macello

Delle associazioni animaliste hanno salvato quasi sessanta cani da una fine terribile

Un gruppo di cani sono stati salvati da un macello sudcoreano di carne di cane. Questi cani non erano mai stati al di fuori delle loro gabbie fino ad arrivare a San Francisco giovedì scorso. Cinquantasette cani erano parte di un'operazione di salvataggio internazionale guidato da Humane Society International (HSI) insieme a Emergency Placement Partners East Bay SPCA, Marin Humane Society e Sacramento SPCA. La HSI ha comunicato che i cani avevano trascorso tutta la loro vita in piccole, affollate e sporche gabbie per il solo scopo di essere raccolti per la carne.Lola Webber, responsabile della campagna HSI Asia e direttore CFA, ha detto in un comunicato stampa:

"Alcuni di questi cani erano in uno stato terribile sia fisicamente che mentalmente. Hanno fame di amore per tutta la vita, che vivono nella paura e privazione. Non appena abbiamo aperto le porte della gabbia e si sono resi conto che non avevamo intenzione di far loro del male, che scodinzolando e leccato i nostri volti. Mi sono sentito molto il privilegio di dare a questi cani il primo bacio della loro vita.""

In questo caso particolare, l'agricoltore Tae Hyung Lee aveva un allevamento cani da due decenni. La HSI ha detto che lui è parte di un'industria enorme che vende due milioni di cani ogni anno in Corea del Sud proprio con lo scopo di venderli ai ristoranti.

"Penso che un sacco di gente voglia uscire dal commercio di carne di cane, perchè alla gente non piace come in passato. Siamo molto entusiasti di questi cani siano fuori l'azienda e più vicino a vivere per sempre nelle famiglie che meritano disperatamente."

I cani sono stati divisi in gruppi ed indirizzati ai vicini centri SPCAs. Il loro passo finale verso la libertà e una casa amorevole lo faranno quando saranno adottati.

11063924_10153405355442262_6396751947681890686_o

Via|Global News

  • shares
  • Mail