Petsblog Animali domestici Cani Calcoli xantina nel cane: cause, sintomi e terapia

Calcoli xantina nel cane: cause, sintomi e terapia

Calcoli xantina nel cane: cause, sintomi e terapia

Abbiamo parlato dei calcoli di xantina nel gatto, ma possiamo avere anche i calcoli di xantina nel cane. Il riscontro di calcoli o cristalli di xantina nel cane non è così frequente come, per esempio, quello dei calcoli di struvite o di ossalato, ma in determinate condizioni è possibile vederli.

Di per sé, la xantina è un sottoprodotto naturale del metabolismo delle purine. Di solito viene convertita in acido urico grazie all’azione dell’enzima xantina ossidasi, il quale viene eliminato dall’organismo attraverso le urine. Visto che la xantina non è molto solubile, quando ci sono quantità elevate di xantina ecco che possono formarsi prima cristalli e poi calcoli di xantina. Ma vediamo cause, sintomi e terapia dei calcoli di xantina nel cane.

Calcoli di urato di ammonio nel cane e gatto: cause, sintomi, come si formano e terapia

Calcoli xantina cane: cause e sintomi

Possono essere diverse le cause della presenza di calcoli o cristalli di xantina nelle urine del cane:

  • predisposizione genetica nel Cavalier King Charles Spaniel (carenza congenita dell’enzima con modalità di trasmissione autosomica recessiva)
  • somministrazione di allopurinolo (cani in terapia per la Leishmaniosa o sotto terapia per i calcoli di urato di ammonio) soprattutto in concomitanza con diete molto proteiche

Tipicamente, le urine di cani con calcoli di xantina presentano:

  • pH urinario acido
  • urine concentrate

I sintomi dei calcoli di xantina nel cane sono:

  • spesso asintomatici
  • urine color senape
  • pollachiuria
  • disuria
  • stranguria
  • ematuria
  • blocco vescicale
  • idronefrosi (se il calcolo blocca gli ureteri)

Urolitiasi da xantina cani: diagnosi e terapia

Per la diagnosi di urolitiasi da xantina nel cane, sono richiesti visita, esame delle urine completo, Rx e ecografia addominale. Considerate, però, che spesso questi calcoli sono radiotrasparenti, quindi con le Rx normali non si vedono e serve o cistografia con mezzo di contrasto o uretrocistoscopia.

Per quanto riguarda la terapia dei calcoli di xantina nel cane, in presenza di grossi calcoli è necessaria la chirurgia. Modificando il pH urinario intervenendo sulla dieta, è possibile sciogliere cristalli e piccoli calcoli, ma non sempre ci si riesce. Importante è anche far bere di più il cane, in modo che produca più urina e diluisca eventuali cristalli presenti.

Queste informazioni non sostituiscono in nessun caso una visita veterinaria. Ricordiamo che Petsblog non fornisce in nessun caso e per nessun motivo nomi e/o dosaggi di farmaci.

Foto di Hier und jetzt endet leider meine Reise auf Pixabay aber da Pixabay

Seguici anche sui canali social