Petsblog Animali domestici Cani Cani: il 36% è aumentato di peso durante la pandemia da Covid-19

Cani: il 36% è aumentato di peso durante la pandemia da Covid-19

Cani: il 36% è aumentato di peso durante la pandemia da Covid-19

Un sondaggio recente pubblicato da Pumpkin Pet Insurance ha dimostrato che ben il 36% dei cani è aumentato di peso a causa della pandemia da Covid-19. Il fatto è che la quarantena ha bloccato in casa non solo le famiglie, ma anche i relativi cani. Ed esattamente come accaduto per molte persone, questa maggior sedentarietà si è tradotta alla lunga in un aumento del peso.

Anche se il 25% dei cani ha fatto più esercizio fisico durante la pandemia (i loro proprietari erano a casa forzatamente dal lavoro e avevano più tempo per portarli a spasso, oltre al fatto che, qui in Italia per esempio, portare in passeggiata il cane è stata la scusa di molti per uscire più spesso di casa), sono stati di più quelli che hanno guadagnato peso durante il lockdown.

Cani e aumento di peso a causa della pandemia da Coronavirus

Il sondaggio ha interessato più di 1.000 proprietari di cani. Secondo i dati, ecco che il 36% dei cani ha guadagnato peso durante la pandemia. Il 25%, invece, ha fatto più esercizio fisico del normale. Quindi qual è il motivo per tutti quei chili di troppo in più? A dare una risposta sono stati gli stessi proprietari. Il 45%, infatti, ha ammesso di aver dato troppi premietti extra. C’è poi stato un 41% che ha spiegato di avergli dato gli avanzi da tavola.

Ashleigh Bruno, veterinario del West Orange Animal Hospital, ha sottolineato che hanno notato una tendenza all’aumento di peso durante la pandemia. Il cibo è considerato da molti proprietari di animali come una forma di amore per i loro amici a quattro zampe.

È facile, infatti, far cadere accidentalmente qualcosa dalla tavola o dare un premietto extra durante la giornata, soprattutto quando le persone si trovano a dover convivere per lunghi periodi in casa con i loro animali.

Il sondaggio ha poi rivelato che il 66% dei proprietari ha affermato che i loro cani diventano più attivi quando anche i loro umani fanno maggior attività fisica. Quindi qual è la soluzione? Beh, consultare il veterinario e intanto ridurre gli extra fuori pasto e le razioni eccessive. Nel frattempo sarebbe anche un’ottima idea, là dove possibile, aumentare l’attività fisica giornaliera del cane.

Ma c’è un problema: con la fine del lockdown, molti proprietari sono tornati al lavoro e adesso hanno meno tempo per le passeggiate insieme ai loro cani. Il che vuol dire una riduzione dell’attività fisica che si configura con una maggior difficoltà nel farli dimagrire.

Obesità di cani e gatti, un robot per invogliarli a fare movimento

Via | People

Foto di Светлана Бердник da Pixabay

Seguici anche sui canali social

I Video di Petsblog