Petsblog Novità Formello: lo strano caso dei cinghiali che rubano la spesa a una donna

Formello: lo strano caso dei cinghiali che rubano la spesa a una donna

Formello: lo strano caso dei cinghiali che rubano la spesa a una donna

Immaginate di trovarvi per strada, siete appena uscite dal supermercato e improvvisamente venite pedinate da … una famiglia di cinghiali! Avete capito bene, nel comune di Formello, alle porte di Roma, una donna è stata seguita nel parcheggio di un centro commerciale, ed è stata derubata della sua spesa da un gruppo di cinghiali affamati.

I fatti sono accaduti pochissimi giorni fa, e il video dei cinghiali che rubano la spesa e della povera malcapitata pedinata da questi irruenti animali ha già fatto il giro del web. In effetti non succede tutti i giorni (fortunatamente) di essere seguiti da una famiglia di cinghiali e di essere persino derubati della propria spesa.

Il video dei cinghiali che rubano la spesa a una donna

Come potete vedere nel video, la donna era appena uscita dal centro commerciale Le Rughe. Si stava recando serenamente verso la sua macchina, quando si è resa conto di avere degli “ospiti” inaspettati alle sue spalle.

Inizialmente la malcapitata ha cercato di seminare il branco di cinghiali (formato da due femmine e da un gruppo di cuccioli di varie età e dimensioni), ma purtroppo non c’è stato nulla da fare. Gli animali dovevano essere davvero affamati, quindi l’hanno accerchiata finché la donna non è stata costretta a lasciare a terra le buste della spesa. A quel punto, il branco ha rovistato fra le varie cibarie ed è poi scappato.

Questa non è la prima volta che dei cinghiali irrompono nelle strade cittadine. Già in diverse occasioni è stata più volte segnalata la presenza di questi animali intenti a mangiare spazzatura e ad invadere case, palazzi e giardini.

Purtroppo, finché gli organi competenti non si assumeranno le proprie responsabilità e finché la situazione non verrà gestita in modo responsabile, consapevole ed etico, problemi di questo tipo saranno all’ordine del giorno. E a pagarne le conseguenze non saranno solo i cittadini, ma anche gli animali.

via | Agi
Foto di sipa da Pixabay

Seguici anche sui canali social