Grinch: il cane Max era stato abbandonato poco prima delle riprese

Grinch: il cane Max era stato abbandonato poco prima delle riprese

Un retroscena del film Grinch: il cane Max protagonista era stato abbandonato poco prima dell'inizio delle riprese.

Avete presente il cane Max, co-protagonista morale insieme a Jim Carrey del film Grinch? Ebbene, ha una storia tristissima alle spalle. Infatti era stato abbandonato sei mesi prima dell’inizio delle riprese. Max è uno dei personaggi preferiti della pellicola del 2000 diretta da Ron Howard. Se ricordate, nel film è il cane che vive insieme al Grinch sulla montagna Chinonsò e che si trova a dover subire tutti i piani più o meno folli del Grinch per rubare il Natale. Incluso quello di diventare una renna con tanto di corna e naso rosso. E dover trainare da solo la slitta con i regali.

Grinch: storia del cane Max

Ebbene, Max nel film è interpretato da un cane femmina di nome Kelley. La piccola Kelley era stata abbandonata dal suo vecchio proprietario in canile, sei mesi prima di essere scritturata per partecipare alla pellicola. Tuttavia, la sua sorte è cambiata in meglio quando è stata scelta per far parte del film: dopo essere stata opportunamente addestrata, ecco che è diventata ufficialmente parte del cast.

In realtà nel film si sono alternati nelle riprese altri cinque meticci oltre a lei: anche Chip, Topsy, Stella, Zelda e Bo hanno girato alcune scene.

Ma c’è una chicca. Esiste una teoria affascinante che equipara Max ai regali indesiderati. Se ricordate il Grinch riceve tutti i regali non desiderati dagli altri: arrivano da lui tramite uno scarico dell’immondizia. Secondo la teoria, anche Max potrebbe rappresentare un regalo indesiderato. Se si va a leggere il libro scritto dal Dr. Seuss, scopriamo che il Grinch incontra Max solo dopo essersi trasferito sulla montagna. Quindi questo vorrebbe dire che Max sarebbe un regalo indesiderato buttato via da qualcuno e salvato poi dal Grinch.

Quindi questo vorrebbe dire che Max nel libro/film e Kelley nella vita reale hanno avuto una storia simile. E anche un lieto fine uguale.

C’era una volta Hollywood: Brandy, il cane di Brad Pitt nel film di Quentin Tarantino

Via | La Stampa

Foto | Screenshot dal video di YouTube

Seguici anche sui canali social

I Video di Petsblog