Petsblog Novità L’inquinamento da mozziconi di sigarette uccide anche gli animali

L’inquinamento da mozziconi di sigarette uccide anche gli animali

L’inquinamento da mozziconi di sigarette uccide anche gli animali

Piccoli gesti, grandi crimini: è questo il nome della campagna Marevivo, che quest’anno desidera rivolgersi a tutti coloro che compiono un gesto apparentemente innocuo, ma che in realtà causa ogni giorno grandi danni all’ambiente. Stiamo parlando della brutta abitudine di gettare i mozziconi di sigaretta per strada, nei parchi, nelle spiagge, nei boschi, nei giardini, o anche dal finestrino della propria auto mentre guidiamo. Sembra un gesto banale, non è vero? Eppure sapevate che proprio quei mozziconi di sigaretta rappresentano un enorme pericolo e una delle più grandi cause di inquinamento ambientale?

Dal momento che non sono biodegradabili, i filtri si trasformano infatti in micro pezzettini che rimangono in mare per sempre, inquinandolo. A pagarne le spese non sono solo gli animali, ormai sempre più vittime dei nostri comportamenti scorretti, ma anche noi esseri umani.

Un mare inquinato non fa bene a nessuno. Un mondo inquinato e malato, sarà un mondo invivibile sia per noi che per le altre creature che lo popolano.

I rischi dell’inquinamento da mozziconi di sigarette

Marevivo punta l’attenzione proprio sui rischi dell’inquinamento da mozziconi di sigarette, e lo fa lanciando una nuova campagna provocatoria, volta a illustrare i danni causati da quegli apparentemente innocui filtri.

Il filtro di sigaretta è composto da acetato di cellulosa, che impiega in media 10 anni a decomporsi. Si stima che circa il 65% dei fumatori non smaltisca correttamente i mozziconi delle sigarette, così oggi una gran quantità di essi invade fiumi, coste e spiagge, finendo in mare. Scambiati per cibo, vengono inghiottiti da uccelli, pesci, tartarughe e altri animali marini, che possono arrivare anche a morire a causa di avvelenamento da tossine o soffocamento.

Lo spiegano i creatori della nuova campagna, che a partire dal mese di Giugno, fino ad Agosto 2021, farà tappa a Fermo, Catania e a Bari. Qui i volontari distribuiranno più di 15.000 posacenere tascabili realizzati in plastica riciclata.

Questi piccoli contenitori riutilizzabili possono aiutare a risolvere il problema dell’inquinamento da mozziconi di sigaretta.

Scoprite anche come adottare una spiaggia grazie ai progetti Marevivo!

via | Corriere
Foto di analogicus da Pixabay

Seguici anche sui canali social

I Video di Petsblog