Proteggere il cane dal freddo: qualche consiglio

Proteggere il cane dal freddo: qualche consiglio

Si avvicina l'inverno, ecco consigli su come proteggere il nostro cane dal freddo.

Cane freddo

Si avvicina l’inverno, ecco consigli su come proteggere il nostro cane dal freddo.

Avvicinandosi l’inverno e il periodo più freddo dell’anno, è bene ricordarsi di proteggere il cane dal freddo. E’ vero, il cane ha il suo mantello che lo protegge, ma ci sono razze a pelo raso che patiscono maggiormente le basse temperature, così come a volte le temperature scendono così tanto che anche il cane più robusto potrebbe patire il freddo. Senza dimenticare poi i cuccioli, i cani anziani o i cani che soffrono di altre patologie, più delicati.

Come proteggere il cane dal freddo durante la passeggiata

Portando il cane in passeggiata d’inverno, dobbiamo ricordarci di proteggerlo dal freddo. Ha il suo mantello, ma non può toglierselo quando rientra in casa, per cui assicuriamoci di prendere alcune precauzioni:

  • cappottini per cani: se usati solo per moda, allora non hanno molto senso. Maggiormente lo hanno su determinate razze, soprattutto a pelo raso. Se un Pastore tedesco o un Maremmano col cappottino non si possono vedere, diverso il caso di cani a pelo raso, specie di piccola taglia: Chihuahua, Pinscher, Bassotti e similari tendono a patire maggiormente il freddo. In questo caso il cappottino per cani ha senso, ma bisogna saper acquistare il modello giusto. Modelli carini, ma che lasciano del tutto scoperto l’addome e buona parte della zona ventrale del collo servono a poco: fanno scena, ma non riparano il cane. Idem dicasi per chi si ostina a usare cappottino in pile o stoffa quando piove: si inzuppa, il cane rimane comunque bagnato, per cui tanto vale non usarlo. In questi casi meglio usare cappottini di pile all’interno e impermeabili all’esterno, in modo da poterli usare con tutte le condizioni climatiche
  • evitare di uscire nelle ore più fredde: lo so che spesso con gli orari di lavoro non è possibile, ma se possibile cercare di portare i cani in passeggiata non a mezzanotte, quando magari fa più freddo, ma cercare di andare a spasso finché ancora le temperature sono accettabili
  • scarpette per cani: da usare non per moda, ma in casi particolari. Cani con malattie o lesioni ai polpastrelli che possono peggiorare con il freddo, ha senso che utilizzino queste scarpette per proteggere le zampe da ulteriori lesioni
  • asciugate bene il cane quando tornate a casa: soprattutto se ha piovuto, quando tornate a casa assicuratevi di asciugarli bene
  • non date da mangiare al cane pasti troppo abbondanti subito prima e subito dopo la passeggiata: il rischio è che il freddo possa rallentare la digestione, scatenando disturbi gastrointestinali
  • non lasciate il cane troppo a digiuno: per contro, non portate a spasso il cane quando fa molto freddo del tutto a digiuno, magari da ore e ore. L’organismo ha bisogno di energia per contrastare le basse temperature, ma se il cane ha livelli bassi di glicemia e energia, ecco che potrebbero svilupparsi problemi, come anche collassi

Come proteggere il cane dal freddo in giardino

Nel caso il vostro cane viva in giardino, assicuratevi che:

  • la cuccia sia ben coibentata: questo vuol dire cuccia sollevata da terra, in cui non possa entrare la pioggia, con interni attrezzati in modo da tenere il caldo all’interno e il freddo fuori
  • il cane abbia un riparo adeguato: so che a molti cani piace stare sotto la pioggia o la neve, ma deve essere una scelta loro, non l’unica opzione possibile. Assicuratevi che la cuccia sia posta in una zona riparata dalle intemperie, anche dal vento, in modo che il cane possa avere un riparo adeguato
  • le ciotole del cibo e dell’acqua non siano esposte alle intemperie: anche le ciotole del cibo e dell’acqua devono essere poste in un posto al riparo da pioggia, neve e vento. Inoltre si evita che l’acqua della ciotola ghiacci
  • nella cuccia ci siano abbastanza coperte asciutte e pulite per tenerlo al caldo

Come proteggere il cane dal freddo in casa

Non sottovalutate il freddo che il cane può patire in casa, soprattutto se a pelo raso, cuccioli, cani anziani o malati. Assicuratevi che il cane abbia sempre delle coperte calde sotto le quali andare nel caso abbia freddo, idem dicasi per le cucce. Controllate che il cane non si addormenti sul pavimento freddo, problema presente soprattutto con i cuccioli che si addormentano dove capitano e rischiano poi l’ipotermia.

Valutate anche col vostro veterinario se modificare la dieta del cane durante l’inverno: in inverno, infatti, è possibile che il cane abbia bisogno di una quota di grassi nella dieta leggermente maggiore.

Proteggere i polpastrelli del cane dal freddo

Soprattutto in caso di ghiaccio o neve, ricordatevi di proteggere anche i polpastrelli del cane dal freddo. Se non volete ricorrere alle scarpette, asciugate bene i polpastrelli al ritorno dalla passeggiata e cercare di non farli camminare troppo sul ghiaccio. Esistono poi delle apposite creme da massaggiare sui polpastrelli del cane per ridurre i rischi di lesioni e fessurazioni da freddo.

Queste informazioni non sostituiscono in nessun caso una visita veterinaria. Ricordiamo che Petsblog non fornisce in nessun caso e per nessun motivo nomi e/o dosaggi di farmaci.

Foto | Pixabay

Seguici anche sui canali social

I Video di Petsblog

Decorazione habitat criceto