Razze di gatti che sembrano tigri

Razze di gatti che sembrano tigri

Ci sono alcune razze di gatti che, per aspetto del mantello (e non per il loro carattere) sembrano delle tigri.

Esistono razze di gatti che sembrano delle tigri. No, non parliamo del carattere (in quel caso avremmo discusso di gatti con caratteri “peperini” da Velociraptor più che altro), bensì di gatti che, per via del colore del mantello o delle tigrature, sembrano delle vere e proprie tigri in miniatura. Molti proprietari adorano queste razze proprio perché sembra loro di avere una tigre domestica (fermo restando che è vietato dalla legge detenere una tigre come animale domestico). La cosa curiosa è che molte di queste razze sono ibride, cioè frutto di incroci fra gatti domestici e razze di gatti selvatici. Ma andiamo a scoprire quali sono le razze di gatti che assomigliano di più a delle tigri.

Razze gatti che assomigliano a delle tigri

Queste sono alcune razze feline che, per colore del mantello e disegni del mantello, ricordano molto da vicino delle piccole tigri:

  1. Bengala: sono una razza ibrida, frutto dell’incrocio fra diverse razze di gatti domestici e il gatto leopardo selvatico. Il loro mantello è formato da strisce colorate che ricordano quelle dei gatti selvatici, con anche dei motivi circolari che ricordano quelli dei leopardi
  2. Toyger: è definito il gatto tigre per un motivo. Questa razza è nata incrociando fra di loro gatti anche randagi che avevano dei disegni particolari di mantello che ricordavano quelli delle tigri. Quindi qui abbondano strisce nei toni dell’arancione, dorato e rosso
  3. Savannah: è la razza di gatto più grande in assoluto. Anche questa è una razza ibrida, ma nonostante la mole e il disegno del mantello (che ricorda quello delle tigri o dei leopardi), in realtà ha la classica personalità di un gatto domestico
  4. Egyptian Mau: questa razza antica di origine egiziana ricorda un po’ le tigri grazie al suol coloe base chiaro con strisce scure. Sono anche molto agili e veloci, dei perfetti cacciatori
  5. Ocicat: si tratta di una razza felina che ricorda come aspetto i gatti selvatici, ma è tata selezionata accoppiando fra di loro solamente gatti domestici con colori particolari di mantello. Per questo motivo ha l’aspetto di un gatto selvatico o di una tigre, ma il carattere di un gatto domestico
  6. Cheetoh: in realtà la maggior parte degli esemplari di questa razza ha dei disegni sul mantello che ricordano un ghepardo. Tuttavia ogni tanto nascono soggetti con strisce più tipiche delle tigri
  7. Chausie: in questo caso non abbiamo propriamente le strisce colorate tipiche delle tigri. Tuttavia il carattere attivo e irrequieto, le orecchie a punta, gli occhi e l’angolo delle zampe ricordano molto da vicino una piccola tigre
  8. Abissino: una delle razze di gatto più intelligenti, non particolarmente amanti degli altri animali, talvolta l’Abissino icorda un po’ una piccola tigre elegante
  9. Pixiebob: questa razza di gatto ha delle dimensioni assai notevoli, un mantello maculato tipico delle tigri o dei gatti selvatici, ma un carattere che è molto simile a quello di un cane
  10. Bobtail americano: anche in questo caso, le tigrature e l’aspetto ricordano una tigre in miniatura, ma il carattere è dolce e simile a quello di un cane. Tanto che negli USA vengono spesso usati nella Pet Therapy

Razze di cani adatte a chi lavora in smartworking

Via | Reader Digest

Foto | Pixabay

Seguici anche sui canali social

I Video di Petsblog