USA: un gatto trovatello è arrivato alla Casa Bianca

USA: un gatto trovatello è arrivato alla Casa Bianca

USA: come promesso, anche un gatto trovatello è arrivato alla Casa Bianca. Andrà a far compagnia ai cani Champ e Major.

Spostiamoci negli USA perché, come promesso dal neo presidente Joe Biden e della First Lady Jill Biden, anche un gatto trovatello è finalmente arrivato alla Casa Bianca. Sia Biden che la moglie avevano promesso che alla White House non sarebbe mancata la quota felina. La coppia presidenziale aveva, infatti, riportato i cani alla Casa Bianca dopo la parentesi Trump. Dalla loro casa nel Delaware, avevano fatto arrivare Champ, il vecchio cane di famiglia e Major, un giovane e scatenato Pastore Tedesco. Subito dopo l’insediamento, era scattata inevitabile la domanda: sarebbe mai arrivato un gatto? E Joe e Jill avevano confermato: a breve ci sarebbe stato un gatto alla Casa Bianca. E così è stato.

Un gatto alla Casa Bianca

Ancora non si sa molto di questo micio. E’ un trovatello e si unirà alla famiglia a quattro zampe, composta al momento da Champ e Major. Proprio a proposito di Major, prima di introdurre un gatto nella routine famigliare, è stato necessario un periodo di rieducazione.

Se ricordate il vivace Major, oltre a far cadere Biden poco prima dell’insediamento e fratturargli un piede, aveva morso ben due volte alcuni addetti alla sicurezza della Casa Bianca. Nulla di grave, ma Joe e Jill lo avevano rimandato alla loro residenza nel Delaware per un periodo di rieducazione e addestramento. Major, infatti, doveva imparare assolutamente a comportarsi bene visto il continuo passaggio di persone alla White House.

Così, dopo il necessario periodo di rieducazione, ecco che Major era potuto tornare alla Casa Bianca. Nel frattempo, durante un’intervista alla NBC, Jill Biden, accanto al marito Joe, aveva confermato l’imminente arrivo di un gatto: era una femmina e, per il momento, stava ancora aspettando dietro le quinte.

Tuttavia, Craig Melvin, anchorman della NBC, non aveva potuto esimersi dal chiederle se fosse una buona idea portare un gatto, visto il caratterino di Major. Ma Joe Biden lo aveva rassicurato: parte dell’addestramento del Pastore Tedesco era stato anche quello di adattarsi a convivere con i gatti. Per questo motivo, era stato anche portato in un rifugio per gatti. Pare che ad occuparsi della rieducazione del giovane Major siano stati niente meno che gli uomini dei Servizi Segreti e Jill ha confermato che il cagnone si è comportato benissimo.

Non vediamo ora l’ora di conoscere il nome della nuova micetta che farà parte della famiglia di animali della Casa Bianca da ora in poi.

Donald Trump: il primo presidente USA senza cani alla Casa Bianca

Via | La Stampa

Foto di Katzenspielzeug da Pixabay

Seguici anche sui canali social

I Video di Petsblog