Petsblog Animali domestici Cani 10 cose che le persone fanno che i cani non sopportano

10 cose che le persone fanno che i cani non sopportano

10 cose che le persone fanno che i cani non sopportano

Il tuo cane potrebbe odiare le cose che fai e potresti anche non rendertene conto. Le cose che irritano i cani sono diverse dalle cose che irritano gli umani!

In genere, ai cani non piacciono gli abbracci, il non poter annusare, la mancanza di routine e altro ancora. Anche il cane più rilassato odierà alcune delle cose che facciamo noi umani: se lo tollerano, è solo perché ti amano o non vogliono essere dominanti.

Sì, alcune cose sono inevitabili, come le visite dal veterinario o la toelettatura. Tuttavia, ci sono altri modi in cui possiamo provare a rilassarci con i nostri cani. Non esistono due cani esattamente uguali, quindi ciò che un cane odia un altro cane lo può tollerare tranquillamente.

I cani non sopportano gli abbracci

È davvero carino guardare le foto di persone che abbracciano i cani, ma la realtà non è così semplice. A molti cani non piacciono gli abbracci, soprattutto da parte di estranei. Mettere le braccia intorno al collo o al corpo di un cane può essere percepito come una minaccia.

La maggior parte dei cani tollera gli abbracci gentili da parte di esseri umani fidati, ma ciò non significa che gli piacciano davvero!

Un’alternativa migliore è lasciare che sia il cane a farci capire come gli piace essere coccolato, generalmente tramite carezze lungo la schiena e sul petto (soprattutto se non conosci bene il cane).

Presta attenzione al suo linguaggio del corpo per capire come si sente quando lo abbracci. Se è a disagio, infatti, il tuo cane tenderà a:

  • distogliere lo sguardo
  • distaccarsi
  • sbadigliare
  • leccarsi le labbra
  • avere uno sguardo preoccupato.

Mettersi faccia a faccia ed entrare nello spazio personale

Proprio come per gli abbracci, i cani tendono a non apprezzare quando gli umani si mettono faccia a faccia con loro. Evita di mettere le mani in faccia a un cane, di sovrastarli e di correre verso di loro. Questo è particolarmente importante se il cane non ti conosce bene.

Come proprietario, se hai bisogno di toccare il tuo cane per il suo bene (come pulirgli le orecchie o lavargli i denti ) vai piano, sii gentile e premia il tuo cane con bocconcini e/o lodi. Se il tuo cane mostra segni di paura o si comporta in modo aggressivo, indietreggia!

È sempre meglio stare attenti e prevenire un morso di cane.

Non lasciare che un cane annusi ed esplori gli spazi durante le passeggiate

I cani amano fare passeggiate: per loro, è molto più di un semplice esercizio. Fare una passeggiata all’aperto dà al tuo cane la possibilità di esplorare il mondo.

Il tuo cane esplora il mondo principalmente attraverso l’olfatto, poi con gli altri sensi. Portare di corsa il tuo cane durante una passeggiata senza permettergli di fermarsi e annusare non è l’ideale.

Se ci pensi, è come se qualcuno ti trascinasse per un braccio attraverso il tuo negozio preferito senza permetterti di fermarti a guardare nulla. Se succedesse sempre, sarebbe piuttosto frustrante, non è vero?

La prossima volta che porti a spasso il tuo cane, dagli tutto il tempo per esplorare il suo ambiente.

Mancanza di routine e regole

Il tuo cane potrebbe non mostrarlo, ma ha bisogno di una quotidianità organizzata: se possibile, cerca di dargli da mangiare ogni giorno alla stessa ora, o di stabilire una routine di esercizi.

Dopo alcuni giorni di regole strutturate, probabilmente noterai che il tuo cane è più felice. Le abitudini rendono il mondo del tuo cane più prevedibile e aumenteranno, di conseguenza, la sua sicurezza.

Urlare e punirlo duramente

I cani non capiscono le parole che diciamo, ma percepiscono le emozioni nel momento in cui le pronunciamo: pertanto, se urliamo o lo puniamo duramente, potrebbero spaventarsi troppo.

I cani non amano né le urla né le punizioni eccessive: con questi metodi, il rapporto con l’animale non si rafforzerà, ma si rovinerà.

Nel lungo periodo, questi metodi potrebbero indurre il tuo cane a desensibilizzarsi, il che significa che continuerà a fare ciò che vuole, ignorando le nostre richieste.

Il rinforzo positivo è generalmente il tipo di addestramento più efficace. Per correggere un comportamento indesiderato, puoi provare a reindirizzare il tuo cane verso un comportamento preferito invece di urlare o schiaffeggiarlo.

Ad esempio, addestra il tuo cane a ” lascia cadere” o ” lasciarlo” per impedirgli di mangiare o masticare qualcosa che non dovrebbe. Puoi insegnargli “vieni” o “guardami” per attirare la sua attenzione quando sta facendo qualcosa di sbagliato. Assicurati di premiarlo quando obbedisce. È più probabile che i cani ti ascoltino quando emetti una richiesta piuttosto che un “no” non specifico.

I cani non amano i vestiti

Il cane odia essere vestito, a meno che tu non lo abbia abituato gradualmente (o da cucciolo). . Molti cani tollereranno abiti o costumi, ma la maggior parte non li apprezza affatto. Impara a conoscere il tuo cane prima di costringerlo a indossare un costume da coniglio!

Alcuni cani stanno bene con capi di abbigliamento semplici come i cappottini, ma detestano indossare cose sulla testa o sui piedi.

Se il tuo cane ha bisogno di protezione dal freddo, inizia con oggetti piccoli e leggeri e associali a bocconcini o altri premi. Poi, lentamente, passa a maglioni, giacche e stivaletti. Osserva il linguaggio del corpo del tuo cane per determinare quando ne ha abbastanza!

Fragranze forti

Nel caso non lo sapessi già, l’olfatto del cane è da 10.000 a 100.000 volte più sensibile del tuo. In generale, ai cani piace assorbire tutti i tipi di odori e profumi. Tuttavia, forti fragranze e sostanze chimiche pungenti possono infastidire i cani e persino irritare i loro nasi.

Di norma, è meglio evitare di spruzzare qualcosa direttamente verso il cane. Se ad esempio ha bisogno di uno spray medico, evita di indirizzarlo direttamente verso la sua faccia: sarebbe meglio spruzzare il farmaco su un panno e applicarlo su di lui in quel modo.

Quando usi i tuoi prodotti (profumi, lacca per capelli, deodoranti per ambienti, detergenti, ecc.), fallo lontano dal tuo cane e assicurati che il prodotto non sia tossico.

Essere lasciati soli o ignorati

I cani sono creature sociali che generalmente odiano essere lasciati soli. Alcuni cani sono confortati dalla presenza di un altro cane, mentre altri preferiscono la compagnia umana. In casi estremi, alcuni cani temono di essere lasciati soli e provano ansia da separazione.

Naturalmente, il cane non comprende le ragioni per le quali il padrone esce. Non capisce il significato del lavoro, o di una vacanza. Qual è, dunque, la soluzione?

É importante trascorrere quanto più tempo possibile con il proprio cane nel momento in cui si è a casa, prendersi del tempo per legare e fargli capire di essere presenti. Altrettanto importante è impostare una routine quotidiana e rispettarla: per chi è spesso fuori casa, risulta fondamentale trovare un pet sitter di fiducia, al quale affidarsi sempre, affinché anche il cane possa abituarsi alla sua presenza.

Se viaggi costantemente, considera se è giusto o meno avere un cane (o qualsiasi altro animale domestico).

Costringerli a situazioni scomode

La maggior parte di noi l’ha sperimentato: il cane “frena” e si rifiuta di andare da qualche parte o di fare qualcosa. Forse è verso la vasca da bagno. Spesso è dal veterinario. A volte è l’auto o anche una certa strada. Potrebbe anche essere una certa persona o un altro animale che il tuo cane vuole evitare. Il più delle volte, il tuo cane si rifiuta perché ha una paura o una fobia.

Quando costringi il tuo cane ad affrontare una situazione spaventosa, lo induci ad uno stato di stress. Risulta quindi importante aiutare il proprio cane ad affrontare con serenità tali situazioni.

Alcuni consigli? Tienilo a distanza di sicurezza e premialo per la sua calma. Aumenta gradualmente l’esposizione del cane al “trigger” e ricompensalo per la mancata reazione negativa. Se è il veterinario che teme, puoi prendere provvedimenti per convincere il tuo cane ad amare il veterinario. Se la fobia è grave, potrebbe essere necessario chiedere aiuto a un addestratore o a un comportamentista.

Essere sconvolto

La vita ha i suoi alti e bassi. Non puoi aspettarti di essere sempre felice. Tuttavia, il tuo cane può percepire le tue emozioni a causa dello stretto legame che condividi. Se stai attraversando un periodo di depressione, stress o dolore, questo è destinato a influenzare il tuo cane.

Alcuni cani assorbiranno le tue emozioni, diventando tristi o addirittura ammalati. Altri si annoieranno o si sentiranno frustrati, poiché non ricevono abbastanza attenzione, esercizio o stimolazione.

Fai del tuo meglio per mantenere la routine e trascorrere del tempo con il tuo cane: è in grado di offrire un meraviglioso supporto emotivo. C’è un motivo per cui i cani sono così bravi nella pet-terapy: magari una passeggiata con lui potrebbe persino farti sentire meglio!

Seguici anche sui canali social