Petsblog Border Collie Border Collie Collapse: sintomi

Border Collie Collapse: sintomi

Border Collie Collapse: sintomi

Se avete un Border Collie, prendete in considerazione che questa razza soffre di una malattia particolare chiamata Border Collie Collapse (acronimo BCC) o Exercise Induced Collapse (acronimo EIC). E’ una malattia che provoca episodici collassi nel cane, solitamente scatenati da esercizio fisico intenso. E’ una malattia legata al sistema nervoso e che colpisce sia i Border Collie da lavoro che quelli da agility che quelli da compagnia che amano giocare e correre.

Border Collie Collpase: sintomi e segni clinici

Il Border Collie affetto dalla Border Collie Collapse, in condizioni di riposo è assolutamente normale: non ha nessun sintomo o alterazione visibile. Anche alla visita clinica non mostrano problemi particolari. Tuttavia in questi cani, ecco che dopo 5-15 minuti dall’inizio di un esercizio fisico (anche un semplice riportare la pallina) si hanno come sintomi:

  • barcollamento
  • disorientamento
  • il cane apparentemente non sembra vedere o sentire
  • incapacità di rimanere in stazione
  • ipermetria
  • l’andatura appare instabile
  • il cane si sfrega le zampe anteriori e posteriori
  • il cane incrocia le zampe
  • collasso

I sintomi tendono a regredire nel giro di 5-30 minuti: alla fine della crisi, passa tutto come se non fosse mai accaduto nulla. Il cane non ha nessuna zoppia, rigidità muscolare, cecità o alterazioni della coscienza. Possono essere diverse le cause che scatenano le crisi:

  • esercizio fisico intenso
  • caldo
  • eccitazione

Attenzione: questa sindrome colpisce non solo i Border Collie, ma anche il Pastore Australiano, l’Australian Kelpie, il cane da Pastore delle Shetland, il Bearded Collie e il Collie. Inoltre esiste una patologia simile che colpisce i Labrador retriever.

Queste informazioni non sostituiscono in nessun caso una visita veterinaria. Ricordiamo che Petsblog non fornisce in nessun caso e per nessun motivo nomi e/o dosaggi di farmaci.

Foto | iStock

Seguici anche sui canali social