Petsblog Cani Cani in regalo a Natale: la campagna di sensibilizzazione

Cani in regalo a Natale: la campagna di sensibilizzazione

ThinkDog lancia la sua campagna di sensibilizzazione: per Natale i cani non si regalano, si adottano.

Cani in regalo a Natale: la campagna di sensibilizzazione

Il Natale, per i nostri amici a quattro zampe, non vuol solo dire “cibi vietati dalla tavola di Natale per evitare di farli stare male”, ma vuol anche dire una pessima abitudine: quella di regalare cuccioli di cani o altri animali per Natale. Il problema è che, spesso, non si riflette abbastanza su quello che vuol dire regalare un cucciolo: la nuova famiglia lo vuole veramente? Riuscirà ad organizzarsi per gestire il cucciolo? Tutti nella famiglia sono d’accordo nell’avere un cucciolo? Il guaio è che, durante le feste, quando si è a casa, tutto è bello e amorevole, ma poi arriva il 7 gennaio: i figli tornano a scuola, i genitori tornano al lavoro e quel cucciolo tanto amato due giorni prima, improvvisamente diventa un impiccio da dover gestire.

Il risultato? Orde di neo-proprietari di animali che il 7 gennaio si presentano puntualmente a canili, rifugi per animali o veterinari affermando di non volere più quel cucciolo che gli era stato regalato solamente qualche giorno prima, che non hanno tempo o voglia per gestirlo passata la novità iniziale e che cercano un metodo veloce o rapido per sbarazzarsene (solitamente pensano di mollarlo come se fosse un pacco postale al primo volontario o veterinario che gli capita a tiro). Il tutto fra pianti disperati di figli che non capiscono perché prima gli è stato regalato un cucciolo e poi, di punto in bianco, gli viene tolto. Il che è molto diseducativo: insegna ai bambini che un cane o un animale è come un oggetto, usa e getta, che tieni finché c’è la novità, ma di cui puoi sbarazzartene facilmente quando ti sei stancato della novità.

La campagna di sensibilizzazione di ThinkDog contro i cani regalati a Natale

Campagna: I cani non si regalano di ThinkDog

Ecco che allora ThinkDog e Angelo Vaira hanno lanciato una campagna di sensibilizzazione contro l’abitudine di regalare cani e animali a Natale: #icaninonsiregalano #icanisiadottano #adozioneconsapevole. Per contrastare la moda di regalare animali a Natale, la scuola cinofila ThinkDog, insieme a due Rifugi per cani, ha deciso di regalare il corso “Ascolta il tuo cane” a un adottante estratto a sorte. Inoltre un volontario per ogni canile potrà seguire il corso annuale di Educatore cinofilo di ThinkDog.

Il fatto è che molti regalano animali superficialmente, come se fossero oggetti inanimati qualsiasi. Ma regalare un cane non è come regalare una sciarpa. Parliamo di esseri viventi e la scelta di convivere con un animale deve essere un fatto personale e consapevole, non qualcosa che ci viene imposto di punto in bianco da terzi.

Angelo Vaira di ThinkDog ha così spiegato: “Si deve trattare di una adozione consapevole del fatto che si accoglie nella propria vita una ‘persona’ a tutti gli effetti e che la nostra esistenza cambierà radicalmente e in meglio. Bisogna essere consapevoli anche di una serie di fattori e impegni necessari quali le spese veterinarie, il cibo di qualità, o l’eventuale affiancamento di un professionista nel caso si dovessero manifestare problemi comportamentali”.

ThinkDog, insieme all’associazione L’Asilo del Cane (la quale gestisce un canile a Palazzolo Milanese e il Rifugio Fata Onlus di Lamezia), ha creato una pagina-evento collegata all’account Facebook di ThinkDog: qui si potranno adottare cani in vista del Natale. Quando l’evento si chiuderà, ecco che con un’estrazione a sorte un adottante potrà vincere il premio in palio. L’estrazione avverrà tramite una diretta Facebook con Angelo Vaira e Rosita Celentano. Durante l’occasione, poi, due volontari dei canili partner verranno scelti per partecipare al corso da Educatore cinofilo.

Troverete i cani da adottare nella pagina evento di Facebook dal titolo “A Natale non regalare cani, fai adozioni consapevoli”.

Via | EmmePress

Foto | iStock

Seguici anche sui canali social

Ti potrebbe interessare

Come curare la rogna del cane con metodi naturali?
Salute cani

È possibile curare la rogna del cane con metodi naturali? No, bisogna usare dei farmaci veri per debellare gli acari delle rogne. Al massimo si possono usare integratori per stimolare le difese immunitarie e aiutare l’organismo a combattere l’infestazione parassitaria