Petsblog Comportamento Gatti I gatti hanno la stessa personalità dei leoni, i risultati di uno studio

I gatti hanno la stessa personalità dei leoni, i risultati di uno studio

I gatti hanno la stessa personalità dei leoni, i risultati di uno studio

Gatti – Avete mai pensato che il vostro gatto fosse ansiosi, insicuro, sospettoso o aggressivo verso di voi? Beh, probabilmente avevate ragione. Una recente ricerca dell’Università di Edinburgo e del Bronx Zoo di New York hanno confrontato le personalità dei gatti domestici con quelle di quattro diversi tipi di gatti selvatici. I risultati sono stati sorprendenti: i nostri gatti hanno sì un lato coccoloso, ma hanno anche un Lato Oscuro. Inoltre hanno personalità molto simili a quelle dei leoni africani, con una spiccata tendenza verso la dominanza, l’impulsività e la nevrosi. Max Watchel, psicologo di Denver non affiliato allo studio, ha così spiegato: “E’ quello che i gatti fanno quotidianamente, sono ansiosi, timidi, eccitabili, aggressivi verso gli esseri umani, aggressivi verso gli altri gatti: tutte queste caratteristiche che vediamo nei nostri piccoli e carini gatti di casa le vediamo anche nei leoni”.

E ha continuato: “Se avete mai pensato che il vostro gatto fosse ansioso, insicuro, teso, sospettoso o aggressivo verso di voi, non vi stavate sbagliando. Se fossero più grandi probabilmente prenderebbero in considerazione l’idea di uccidervi”. Ma c’è anche il lato positivo: come i leoni, i gatti di casa sono giocosi, divertenti e impulsivamente esilaranti. Solo che non sono prevedibili: un attimo prima ti fanno le fusa e l’attimo dopo ti mordono per farvi smettere. Lo studio ha preso in esame anche altri tipi di felini, come il leopardo delle nevi, il leopardo nebuloso e i gatti selvatici scozzesi, ma i gatti appaiono più simili come carattere ai leoni, visto che i leoni sono i più sociali fra i felini e visto che i gatti vivono in un ambiente semi-sociale.

Sono carini e coccolosi, ma non dimenticatevi che state condividendo la vostra vita con un predatore… piccolo, ma pur sempre un predatore.


Via | UsaToday

Seguici anche sui canali social