Addestrare i cani con un sistema AI? Adesso si può

Addestrare i cani con un sistema AI? Adesso si può

E' possibile addestrare i cani sfruttando un sistema AI (Intelligenza Artificiale)? Ebbene sì, ecco come funziona.

Un team di ricercatori della Colorado State University ha creato un sistema AI (Intelligenza Artificiale) per addestrare i cani a obbedire a determinati comandi vocali senza la presenza umana. Addestrare i cani a obbedire a determinati comandi è un’abilità che non tutti gli esseri umani possiedono. Prima di insegnare a un cane un comando, l’umano deve infatti imparare come si educa e addestra un cane. Solitamente la maggior parte di tale addestramento è basata sul concetto del rinforzo positivo. In pratica il cane riceve un premio quando obbedisce al comando, ma non riceve nulla quando non lo fa. Ma come può funzionare un sistema di addestramento basato sull’Intelligenza Artificiale?

Come addestrare i cani con un sistema di Intelligenza Artificiale

In pratica i ricercatori hanno creato un sistema informatico basato sull’AI e lo hanno chiamato Nvidia Jetson Nano. Il sistema è corredato sia di hardware che di software che permettono di addestrare un cane. Inoltre ha a disposizione una videocamera, un altoparlante per fornire i comandi vocali e un distributore di premietti.

Come prima cosa il sistema conferma che il cane è presente. Se lo è, dà il comando (Seduto, Fermo, Resta…). Intanto la videocamera registra la reazione del cane al comando. Tramite il video, poi, il software AI riconosce se il cane ha eseguito determinati comportamenti come lo sdraiarsi o il sedersi. Successivamente il sistema confronta le immagini del cane ottenute in tempo reale con i dati di addestramento e decide se il cane ha rispettato il comando o meno.

Se il cane ha obbedito, ecco che viene elargito un premio dall’apposito distributore. In caso contrario, non viene dato nessun premio.

Il sistema è stato testato, ovviamente, dimostrando un’accuratezza del 92%. I ricercatori hanno poi spiegato che il prototipo che è stato costruito era totalmente indipendente da altri sistemi, quindi l’elenco dei comandi era breve. Aggiungendo un sistema più potente, però, sarebbe possibile aumentare il numero dei comandi. L’idea è quella di commercializzare il sistema in modo che le persone possano addestrare i cani anche quando non sono a casa. Solo una domanda: che fine fa in tutto ciò il rapporto di rispetto uomo-cane?

Cani, come educarli: le cose da non fare mai

Via | Techxplore

Foto | Pixabay

Seguici anche sui canali social

I Video di Petsblog