Cane anziano: 7 consigli per prendersi cura di lui

Cane anziano: 7 consigli per prendersi cura di lui

Ecco alcuni consigli pratici per prendersi cura di un cane anziano. Quando il cane diventa grande, ha necessità diverse da rispettare.

Purtroppo è inevitabile che il nostro cane vada incontro a un invecchiamento fisiologico. Anche se è una cosa a cui non ci piace pensare, è bene sapere che ci sono alcune cose che possiamo fare per rallentare il suo declino cognitivo. Un cane anziano, infatti, ha esigenze differenti rispetto a un cucciolo o un cane adulto. E questo sia per quanto riguarda l’esercizio fisico quotidiano, sia per l’alimentazione che per la stimolazione mentale. Molti proprietari sottovalutano i problemi di salute che il cane sviluppa da grande attribuendo tutto alla “vecchiaia”. In realtà bisogna rendersi conto che ci sono diverse cose che si possono fare per aiutarli. Andiamo dunque a vedere sette cose che possiamo fare per aiutare un cane anziano secondo il Kennel Club.

Cane anziano: come aiutarlo

Ecco come potete aiutare un cane anziano:

  1. Mantenerlo attivo: i cani anziano devono fare un esercizio fisico regolare, ma senza esagerare. Inoltre è importante garantire loro anche una stimolazione mentale. Il che vuol dire portarlo a spasso, anche per evitare un aumento di peso che graverebbe sulle articolazioni
  2. Migliorare l’alimentazione: i fabbisogni nutrizionali di un cane anziano sono diversi da quelli di un cane adulto o da un cucciolo. Questo vuol dire adattare l’alimentazione ai suoi reali fabbisogni del momento (meno grassi, più fibre e proteine di alto valore biologico)
  3. Mantenerli puliti: man mano che il cane invecchia, tenderà a toelettarsi sempre di meno. Questo significa controllare che le unghie non crescano troppo e entrino nei polpastrelli. Inoltre bisogna anche garantire una corretta igiene delle orecchie e della zona perianale
  4. Attenzione alle articolazioni: spesso nei cani anziani si hanno problemi di artrosi. Se notate una certa rigidità nei movimenti o una zoppia, contattate il vostro veterinario per valutare se sia il caso di impostare una terapia con integratori per aiutare le sue articolazioni
  5. Senilità: con l’avanzare dell’età, i cani possono perdere le funzioni cognitive. Se notate che il cane appare disorientato o confuso, ecco che potrebbe essere un segno di disfunzione cognitiva. Anche in questo caso contatta il veterinario
  6. Stress: i cani anziani sono meno capaci di gestire le situazioni stressanti rispetto ai cani giovani. Garantitegli un luogo tranquillo dove rilassarsi e evitate rumori troppo forti in casa che potrebbero indurre stati ansiosi
  7. Cuccia: anche la cuccia deve essere posizionata in un posto caldo e tranquillo, accessibile senza dover far scale

Quando può essere considerato anziano un cane?

Via | Country Living

Foto | Pixabay

Seguici anche sui canali social

I Video di Petsblog